Pneumatico al collo: alce liberato dopo due anni

Un pesante fardello, finalmente rimosso, per un alce, in Colorado, liberato da una ruota in cui si era incastrato.

Dopo due anni di sofferenza, con l’aggravio di una ruota al collo, un alce toro di 4 anni e mezzo, pesante 272 chilogrammi, ha recuperato la sua libertà. L’animale aveva “indossato” incidentalmente un pneumatico, abbandonato da qualche umano incivile, senza più riuscire a disfarsene. Per il grande cervide, il copertone ha rappresentato una pesante zavorra di 16 chilogrammi, portata addosso per metà della sua vita.

Nelle scorse ore l’esemplare è stato liberato dal fastidioso carico, imputabile alla cattiva educazione dei rappresentanti di altre specie, considerate intelligenti. Il primo avvistamento con la gomma al collo risale al mese di luglio del 2019, quando quest’alce era stato ripreso da una videocamera degli ufficiali della fauna selvatica, impegnati in un’indagine di altra natura.

Ora, finalmente, il tormento è finito per il povero animale che, rintracciato dagli uomini dello stesso corpo a Pine Junction, sud ovest di Denver (Colorado), è stato sottoposto al doveroso intervento di asportazione del corpo estraneo. Purtroppo, per togliere lo pneumatico dal collo, gli specialisti hanno dovuto recidere le sue corna a cinque punte. Ci si chiede perché non abbiano lavorato sulla gomma, ma pare che la situazione fosse complicata e non era possibile tagliare l’acciaio nel tallone. L’importante è che l’alce sia tornato libero.

Smaltire gli pneumatici secondo le regole

Smaltire correttamente gli pneumatici è un dovere imposto dalla legge e dalla morale personale. La tutela dell’ambiente e di chi ci abita non può essere ignorata, specie oggi che l’inquinamento dei mari e delle terre ha raggiunto livelli spaventosi. Questi rifiuti speciali vanno trattati in modo opportuno. In Italia le modalità del loro smaltimento sono regolate dal Decreto Ministeriale n.82 del 2011.

L’unico soggetto autorizzato allo smaltimento degli pneumatici fuori uso è il gommista. A lui bisogna rivolgersi, senza pagare alcun supplemento, perché gli oneri per lo smaltimento sono già stati pagati nel prezzo di acquisto delle coperture nuove. Anche nel caso in cui gli pneumatici sono comprati altrove o su Internet il percorso da seguire è questo, si può portare la gomma da un qualsiasi gommista e lui provvederà allo smaltimento.

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →