Hyundai Bayon: al via la produzione in Turchia

La SUV di accesso della gamma sudcoreana arriverà in estate con prezzi da 19.400 euro.

Dopo l’unveiling di questa primavera, la Hyundai Bayon inizia la produzione. Si tratta del nuovo SUV di accesso alla famiglia a ruote alte della Casa sudcoreana. Si posiziona in listino al di sotto della Hyundai Kona e sarà un prodotto esclusivo per l’Europa.

Nasce nello stabilimento Hyundai di Izmit (Turchia), operativo dal 1997, da dove verrà esportata nel resto dei paesi del Vecchio Continente. L’arrivo nelle concessionarie delle prime unità di questo SUV urbano è previsto per questa estate e i suoi prezzi sono già stati annunciati: si parte da 19.400 euro.

Ad Izmit, da dove escono 230.000 unità all’anno, la Hyundai Bayon condivide la linea con la nuova Hyundai i20, concepita sulla stessa piattaforma, così come l’urban i10. Questa fabbrica ha quattro linee principali: pressa, carrozzeria, verniciatura e montaggio.

Il 75% delle auto che Hyundai commercializza in Europa sono modelli progettati, progettati, testati e costruiti nel Vecchio Continente, focalizzati a soddisfare le esigenze dei clienti europei. Un obiettivo che la nuova Bayon soddisfa visto che, secondo il marchio, è ispirata e progettata proprio per muoversi per le strade europee. Per questo il suo nome si ispira al nome della città costiera di Bayonne, situata nei Paesi Baschi francesi.

La più piccola delle SUV Hyundai

La Bayon è il SUV più piccolo della gamma Hyundai ed è anche la più economica. Misura 4,18 m in lunghezza, 1,77 in larghezza e 1,49 in altezza. La distanza tra gli assi è di 2,58 metri e il bagagliaio vanta una capacità di carico di 411 litri.

Per quanto riguarda l’abitabilità, i sedili anteriori godono di 1.072 mm di spazio per le gambe e i sedili posteriori offrono 882 mm fino agli schienali anteriori.

Solo benzina e mild-hybrid

La gamma meccanica della Hyundai Bayon è limitata ai motori a benzina. L’ingresso è un 1.2 MPi da 84 CV, a cui seguono due blocchi 1.0 TGDi che vengono offerti nelle potenze di 100 CV e 120 CV e sono supportati da un sistema mild-hybrid a 48 V (sebbene il 100 CV possa essere selezionato anche senza microibridazione). Diverse sono le opzioni per la trasmissione: due manuali a cinque e sei rapporti e due automatici a sei (6iMT) e sette rapporti, quest’ultimo a doppia frizione.

Interni connessi e digitali

Il SUV urbano di Hyundai gode di una strumentazione digitale da 10,25 pollici. I display multimediali sono da 10,25 o otto pollici ed entrambi godono dell’ultimo aggiornamento Hyundai Bluelink, con connessione wireless per Apple CarPlay e Android Auto. Il più grande è anche dotato di un browser AVN integrato.

La Hyundai Bayon dispone anche di funzioni remote tramite l’app Bluelink, come le informazioni sul parcheggio in tempo reale, la chiusura e l’apertura da smartphone o il riconoscimento vocale online. Nella sua cabina dispone di 3 porte USB.

Sicurezza attiva

Sul nuovo SUV Hyundai, infine, non mancano i sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione come la frenata automatica di emergenza (con rilevamento di pedoni e ciclisti e funzione di svolta agli incroci), il cruise control intelligente, l’assistente per i limiti di velocità, il rilevatore dell’angolo morto, l’assistente per il traffico trasversale o il sistema attivo per l’abbandono involontario della corsia.

Ultime notizie su Hyundai

Hyundai viene fondata nel 1967 e rappresenta una fra le due metà del gruppo coreano Hyundai-Kia Automotive Group, realtà ormai consolidate del panorama automobilistico mondiale. L’azien [...]

Tutto su Hyundai →