F1 GP di Francia: Verstappen trionfa ed è sempre più leader in campionato

La Mercedes sbaglia la strategia e spiana la strada della vittoria alla Red Bull, disastro Ferrari fuori dalla zona punti

L’ennesimo duello tra Hamilton e Verstappen sta per andare in scena al Paul Ricard, dove si appresta a partire il GP di Francia del 2021. La F1 torna protagonista in una gara tutta da seguire. C’è attesa anche per Leclerc, che vuole riscattarsi da una qualifica opaca, ma deve vedersela con Norris al suo fianco sulla griglia di partenza.

Verstappen commette un errore ed Hamilton diventa subito leader

Si spengono i semafori e non è facile percorrere la curva 1, per via del vento, oltre tutto la pista è umida perché ha piovuto di recente, ma Hamilton non si lascia scoraggiare dalla situazione, mentre Verstappen commette un errore perdendo la posizione. Così, Hamilton passa al comando da subito, mentre dietro è lotta tra Leclerc ed Alonso con un grande sorpasso del monegasco, anche se bisogna dire che è solo un antipasto di una gara decisamente interessante. Nelle fasi iniziali della corsa anche Norris commette un errore e si ritrova decimo dietro al compagno di squadra Ricciardo.

Bottas si avvicina a Verstappen, e Alonso viene superato dalle McLaren

Dopo 7 giri Bottas è vicino a Verstappen e può provare ad insidiare la posizione dell’olandese. Intanto, Alonso si ritrova a lottare con Ricciardo che lo segue come un’ombra. Sono trascorsi appena 9 giri e tutti iniziano ad avere problemi con le gomme, almeno è quello che si evince dai team radio, in particolare da quelli di Hamilton. Al decimo giro i tempi iniziano ad alzarsi, per cui c’è la volontà da parte dei piloti in pista di risparmiare gli pneumatici. Nella tornata successiva Alonso viene superato nel giro di poche curve sia da Ricciardo che da Norris, e si ritrova decimo anche se Vettel è ormai nei suoi scarichi.

Iniziano le soste ai box e Verstappen si riprende la posizione su Hamilton per un errore di strategia Mercedes

Anche Vettel supera Alonso, e dopo 13 giri le due McLaren iniziano a vedere a tiro la Ferrari di Leclerc. Infatti, nella tornata successiva Ricciardo sopravanza il monegasco che al 15esimo giro si ferma ai box per montare la gomma bianca. Due tornate successive si ferma anche Ricciardo, che rientra dietro Leclerc mentre voleva effettuare un undercut su Gasly. Al giro 18 Bottas torna ai box per mettere pressione alla Red Bull. Si fermano anche Sainz e Gasly che però perdono le posizioni rispetto a Leclerc e Ricciardo. Al giro successivo Verstappen effettua la sua sosta e si ritrova braccato da Bottas. Anche Hamilton torna ai box ma rientra beffato da Verstappen che gli soffia la posizione con un grandissimo ultimo settore. La strategia della Mercedes, anche essendo in una posizione di vantaggio, non è stata delle migliori. Infatti, Hamilton voleva rimanere fuori, e si confermano incomprensioni già viste tra il campione del mondo ed il muretto box.

Ferrari in difficoltà e Verstappen effettua la seconda sosta montando le gialle

Intanto Perez è il leader della gara, e si ferma al giro numero 25, lasciando la testa della corsa al compagno di squadra che è seguito a distanza ravvicinata da Hamilton. Quattro giri più tardi Sainz sopravanza Leclerc, mentre al giro 30 Norris supera sia Gasly che il monegasco, e si ritrova nono dietro a Sainz che, a sua volta, segue Ricciardo stabile in settima posizione. Solamente 2 giri dopo Norris opera un sorpasso su Sainz ed entrambe le McLaren si mettono davanti alle Ferrari. Interessante al giro 32, entra Verstappen in corsia ai box e monta un treno di gomme gialle.

Verstappen si ferma, Hamilton no, e il duello si gioca sulla strategia

Hamilton non copia la strategia della Red Bull di Verstappen e rimane fuori, intanto Vettel si ferma dopo la bellezza di 37 giri. Continuano i grattacapi per la Ferrari con Alonso che supera Sainz. Al giro 39 Verstappen continua a guadagnare sulle Mercedes e ormai le vede a tiro, 14 giri alla fine e ancora tutto può succedere. Gli ultimi giri saranno fondamentali e anche Perez ha il ritmo per prendere le due Mercedes.

Verstappen supera Bottas e si mette a caccia di Hamilton

Mancano 10 giri alla fine e Verstappen è a meno di 6 secondi da Bottas, a sua volta distanziato di circa 6 decimi da Hamilton. Il finlandese tenta di tenere dietro il pilota Red Bull al giro 44 ma commette un errore, e così l’olandese può andare a caccia di Hamilton. Ballano 4 secondi e mezzo tra Verstappen ed Hamilton e anche Perez vede Bottas alla sua portata. A 5 giri dalla fine Bottas tiene meglio su Perez che su Verstappen, ma davanti il gap tra l’olandese ed Hamilton si riduce ad appena 2 secondi.

Vince Verstappen davanti ad Hamilton ed anche Perez sale sul podio

Perez si prende il podio ai danni di Bottas e adesso il duello è tutto lì davanti quando mancano 3 giri e ci sono solamente 1 secondo e 6 decimi di distacco tra Hamilton e Verstappen. E’ una lotta di nervi, di concentrazione, e la strategia ai box farà la differenza. A 2 giri dalla fine i due sono praticamente insieme e bisogna solo capire dove il pilota della Red Bull tenterà l’attacco. Basta un rettilineo e la Red Bull se ne va, e rimane solo l’ultimo giro in cui francamente Hamilton potrà fare ben poco con il degrado di gomme che ha. Così vince Verstappen davanti ad un deluso campione del mondo, e a Perez, che da seconda guida ha fatto molto meglio di Bottas, solo quarto e decisamente rinunciatario. Dietro il finlandese, sotto la bandiera a scacchi, troviamo le due McLaren di Norris e Ricciardo, quindi l’Alpha Tauri di Gasly, l’Alpine di Alonso, e le due Aston Martin di Vettel e Stroll. Fuori dai punti la Ferrari con Sainz solamente 11esimo e Leclerc addirittura 16esimo.

Ultime notizie su Formula 1

La Formula Uno (o Formula 1) è la Regina tra le competizioni motoristiche. Nel 2020 piloti e team si contenderanno il 71° campionato piloti ed il 63° campionato costruttori. E'il terzo anno dall'avvento dell [...]

Tutto su Formula 1 →