BMW M3 Touring: nuovo video della wagon sportiva

Gli ingegneri della divisione sportiva di Monaco raccontano la ricetta segreta della nuova ‘super’ station wagon.

BMW M ha pubblicato un nuovo video su uno dei suoi prodotti più attesi per questo 2022: la M3 Touring. In questa nuova presentazione gli ingegneri della divisione sportiva bavarese parlano della “ricetta segreta” impiegata per creare quest’auto dalla doppia personalità, familiare e sportiva. Sì, perché si tratta di una station wagon spaziosa e versatile con le specifiche tecniche della sorella minore “arrabbiata” M3.

Test su strada e in Pista, al Nurburgring

E l’obiettivo dei tecnici di Monaco è stato proprio quello di mantenere le performance radicali della berlina, garantendo però un’usabilità confortevole per l’uso quotidiano. E per questo, spiegano gli ingegneri tedeschi, si sono concentrati su due fronti: i test su strada, per sviluppare la modalità di guida “Comfort”, e i test in pista per ottimizzare le prestazioni nella modalità “Sport”, ovviamente sul circuito del Nurburgring, sugli oltre 20 km di curve, cordoli e rettilinei dell’Inferno Verde. Nel video, tra l’altro, viene svelato che BMW prenota ogni anno, in primavera, la pista tedesca per 16 settimane di test… 

Una “M” in piena regola

La nuova BMW M3 Touring non sarà semplicemente una Serie 3 Touring più potente, il Team M ha infatti spiegato che l’originale versione “standard” della station wagon bavarese + stata prima di tutto svuotata di tutte le sue componenti meccaniche e tecniche, poi sostituite con le parti “M”. A partire dal motore il sei cilindri in linea da 3,0 litri con la tecnologia M TwinPower Turbo che, nella versione Competition, eroga 510 CV di potenza. La trasmissione sarà affidata al cambio M Steptronic a 8 rapporti grazie al quale, dicono da Monaco, potrà accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi. La velocità massima della nuova BMW M3 Touring sarà come di consueto limitata a 250 km/h o 290 km/h (pacchetto M Driver). 

 

Trazione integrale e posteriore

La trazione integrale sarà basata sul sistema M xDrive: l’impostazione 4WD offre la massima precisione e dinamismo senza perdita di trazione; la 4WD Sport prestazioni ottimali con maggiore potenza sull’asse posteriore; la 2WD disattiva il controllo dinamico della stabilità (DSC). Inoltre, l’M Dynamic Traction Control (DTC) può essere regolato su ben 10 livelli e le derapate con il posteriore possono anche essere misurate tramite la funzionalità M Drift Analyzer.

Per il resto la “ricetta segreta” prevede anche un’impianto frenante in carboceramica, prese d’aria maggiorate, componenti aerodinamiche specifiche per la carrozzeria, estrattore posteriore e 2 coppie di scarichi. Insomma tutto proprio come una vera “M”, comprese le nuove barre antirollio anteriore e posteriore.

Ultime notizie su BMW

BMW viene fondata nel 1913 e si dedicò inizialmente alla produzione di aerei. Il suo acronimo rappresenta la traduzione di Fabbrica di Motori Bavarese e ne descrive la missi [...]

Tutto su BMW →