BMW i4 M50: la Safety Car elettrica per la MotoE

Sarà la safety car della FIM Enel MotoE World Cup della MotoGP.

BMW ha presentato la sua prima Safety Car completamente elettrica. È la i4 M50 che supporterà il campionato di moto elettriche FIM Enel MotoE World Cup della MotoGP in sostituzione della BMW i8 ibrida.

536 CV e 500 km di autonomia

La BMW i4 M50 è la prima auto elettrica di BMW M ed arriva come variante ad alte prestazioni della i4. È dotata di due motori elettrici che producono 536 CV e fino a 795 Nm di coppia, anche se solo per pochi secondi in modalità Sport. La potenza viene trasmessa a tutte e quattro le ruote, consentendo uno 0-100 km/h in 3,9 secondi. Sarà abbastanza veloce da poter guidare delle superbike elettriche, mentre la batteria standard da 83,9 kWh fornirà energia sufficiente per coprire diversi giri, dato che la sua autonomia (WLTP) dovrebbe essere di circa 510 km (317 miglia).

 

Livrea specifica in verde fluo

Oltre alla necessaria barra luminosa sul tetto e alle luci aggiuntive all’interno del grande rene frontale, la i4 M50 Safety Car presenta una livrea ridisegnata. Si tratta di una grafica verde fluorescente su vernice grigia opaca, con accenti sui caratteristici colori blu chiaro, blu scuro e rosso M. Sfoggia anche alcuni adesivi degli sponsor e la frase “Born Electric In M Town” sui parafanghi anteriori.

 

L’ultima safety car di BMW sarà presentata in anteprima il 15 agosto al Red Bull Ring di Spielberg e apparirà in tutte le restanti gare della FIM Enel MotoE World Cup. Per quanto riguarda il lancio sul mercato della BMW i4 M50, è previsto per novembre .

Ultime notizie su BMW

BMW viene fondata nel 1913 e si dedicò inizialmente alla produzione di aerei. Il suo acronimo rappresenta la traduzione di Fabbrica di Motori Bavarese e ne descrive la missi [...]

Tutto su BMW →