Buon Compleanno Automobile

L'automobile compie oggi 128 anni: ecco tutta la sua storia, dalla Benz Patent Motorwagen del 1886 fino alle future evoluzioni del mondo dell'auto.

La Storia dell'Automobile, dal 1886 a oggi

L'automobile compie oggi 128 anni. Era infatti il lontano 29 gennaio 1886 quando Karl Benz depositò all'ufficio brevetti dell'Impero Germanico a Berlino il brevetto numero 37435 della sua Benz Patent Motorwagen, la prima tre ruote con motore a scoppio della storia. Così ebbe inizio una vera e propria rivoluzione dei trasporti, con nuove invenzioni che fecero presto fare passi da gigante a quei carri motorizzati degli ultimi anni del 1800, diventando presto vere e proprie automobili con interni ben rifiniti e potenze sempre maggiori. La Benz Patent Motor Wagen utilizzava in origine un monocilindrico orizzontale alimentato a ligorina, un particolare combustibile acquistabile in alcune farmacie del tempo. La cilindrata era di 577 centimetri cubi, per una potenza massima di 0.75 cavalli a 400 giri al minuto. Le successive evoluzioni la portarono a raggiungere i 3 cavalli, riuscendo così ad arrivare a velocità superiori ai 16 chilometri orari.

Iniziò così l'era delle automobili con motore a scoppio, evoluzione dei primi carri a vapore della fine del 1700 che non presero piede per via della scomodità della loro alimentazione e per le eccessive dimensioni delle caldaie. L'evoluzione dell'auto iniziò velocemente ad apportare innovazioni nella tecnica e nel design, con la successiva nascita delle più importanti case automobilistiche.

Già nel 1899 a Torino nasceva la Fiat, un anno dopo la nascita di Renault, datata 1898, ma la prima azienda oggi famosa per le proprie automobili, è stata la Opel che nacque nel 1862 come fabbrida di macchine per cucire. Ad inizio secolo l'industria dell'automobile arrivò in America, dove nacquero numerosi marchi, tra cui Ford nel 1903, marchio che si rivelò particolarmente importante nell'evoluzione produttiva, con l'arrivo della catena di montaggio che Henry Ford teorizzò ed introdusse nel 1913.

Con un ritmo incalzante l'automobile continuò la sua evoluzione, spinta dallo stile e dal design dei vari periodi, diventando più moderna anche nella tecnica, con la ricerca delle prestazioni e la continua diminuzione dei prezzi, diventando un mezzo quasi per tutti ed offrendo centinaia di migliaia di posti di lavoro in tutto il Mondo. Nella seconda metà degli anni trenta l'automobile era un bene acquistabile dalle masse: Volkswagen, dopo la sua creazione nel 1937, lanciò quella che ancora oggi è rimasta la sua vettura più iconica, la Volkswagen Maggiolino, mentre Fiat nello stesso periodo creò la prima Fiat 500, conosciuta anche con il nome di Fiat Topolino.

Negli anni le evoluzioni tecniche portarono all'arrivo dei motori ad iniezione, con la diffusione delle automobili che venne favorita dal boom economico iniziato negli anni cinquanta, fino ad arrivare alla crisi petrolifera del '73 con la successiva ricerca di motori più efficienti, con tecnologie, come l'auto ad alcool e l'auto elettrica, che tornarono ad essere sviluppate. Negli anni settanta e ottanta vi fu poi una nuova presa di coscienza sulla sicurezza dei veicoli, si diffusero così maggiormente le cinture di sicurezza, per poi arrivare agli airbag, fino a passare ai sistemi di frenata automatica dei giorni nostri. Benzina, diesel, ibride o elettriche, le automobili del futuro ci riserveranno ritrovati tecnologici che scriveranno pagine di storia dell'auto, continuando ad alimentare la passione per il mondo delle quattro ruote.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: