Jaguar: cambio di strategia per spingere le berline XE e XF

Con le MY 2021 si riducono drasticamente le versioni disponibili e si abbassano i prezzi di listino


Jaguar ha presentato il MY 2021 delle sue berline, la Jaguar XE e la Jaguar XF, che ricevono soprattutto un notevole aggiornamento tecnologico e meccanico. Ciò significa che l'offerta di entrambe le gamme diventa più interessante grazie alla premiere di nuovi elementi e sistemi, tra cui il nuovo motore diesel ibrido leggero da 204 CV o il rinnovato sistema di infotainment Pivi Pro.

Cambio di strategia per salvare le berline dai SUV


Ma le novità della rinnovata gamma 2021 di Jaguar non finiscono qui, visto che la Casa britannica ha confermato il lancio di una nuova strategia commerciale per incrementare le vendite di entrambi i modelli. Due linee di prodotto dal taglio tradizionale la cui richiesta è notevolmente inferiore a quella delle sorelle di gamma SUV, trend di mercato che interessa tutti i produttori, indipendentemente dal prezzo o dal posizionamento dei loro prodotti.



Quindi non sorprende che Jaguar stia facendo tutto il possibile per aggiornare l'offerta dei suoi modelli di tipo berlina, almeno di quelli che dovrebbero avere cifre di vendita più elevate, dal momento che la Jaguar XJ è un caso a parte. Le misure che il marchio ha deciso di prendere sono molto semplici e per nulla sorprendenti, in quanto sono quelle che altri produttori hanno dovuto adottare nel recente passato. Le soluzioni principali saranno due, da un lato una leggera diminuzione del prezzo del modello su alcuni mercati, come il mercato britannico, dove è già stato confermato il listino della nuova gamma 2021, e dall'altro un taglio considerevole del gamma al fine di semplificare l'offerta per il cliente e risparmiare i costi derivanti dall'avere molte più versioni in produzione.



Prezzi più bassi e gamma semplificata


In questo modo, modelli come la nuova Jaguar XF 2021 passeranno da un prezzo base di 34.995 sterline a 32.585, mentre la nuova Jaguar XE 2021 subirà una riduzione molto simile, passando da 34.600 sterline a solo 29.365 nel Mercato britannico. Questa riduzione di prezzo li pone in una posizione migliore rispetto alle rivali tedesche, sebbene ciò sia stato possibile solo dopo un enorme taglio nelle rispettive gamme di entrambi i modelli. Nel caso della berlina più grande, si è passato da 64 opzioni disponibili, combinando motori, trasmissioni e livelli di allestimento, a solo 28 versioni. Mentre la gamma XE va da 24 a 13 opzioni disponibili.

  • shares
  • Mail