Nuova Honda Jazz 2020, la prova su strada (VIDEO)

Ibrida, spaziosa (dentro) e tecnologica. La nuova Jazz resta un'auto pratica e intelligente e cresce nella tecnologia

Da sempre un'auto estremamente pratica e intelligente. Oggi, la quarta generazione, è ancora più appetibile e tecnologica. Non è un caso infatti che la nuova Honda Jazz sia realizzata solo nella versione ibrida con prezzi a partire da 22.500 euro. Per realizzarla, Honda si è concentrata sulla nuova filosofia di design che riconosce la bellezza negli oggetti di uso quotidiano. Le linee sono morbide e il montante anteriore è più sottile rispetto al passato, a tutto vantaggio della visibilità su strada.


Essenza stilistica e praticità


Il punto di forza della Jazz è da sempre la straordinaria capacità di sfruttare al meglio lo spazio dell'abitacolo in relazione alle dimensioni esterne. È infatti lunga 404 cm ma grazie a una forma da monovolume, quella che un po' la caratterizza da sempre, riesce a garantire un abitacolo estremamente spazioso per 5 persone.

Molto pratico ed intuitivo è poi il sistema dei sedili posteriori sollevabili, che consente un pratico trasporto di oggetti particolarmente ingombranti, come ad esempio una bicicletta. Molto ben curata la plancia con materiali di ottima qualità, con il sistema di infotainment a dominare la scena.

Solo ibrida


In Europa la nuova generazione della Honda Jazz viene venduta con l'unica soluzione composta da un 1.5 benzina quattro cilindri e da due motori elettrici, a una batteria agli ioni di litio e a un cambio automatico di tipo e-CVT. Il motore termico eroga 97 CV, mentre la potenza complessiva è di 109 CV e 253 Nm di coppia.

Questo è un sistema Full Hybrid, che consente insomma alla vettura di marciare soprattutto in città quasi sempre in modalità elettrica, con il motore termico che entra in gioco solo quando c'è una particolare richiesta di potenza o quando si superano gli 80 km/h. Da 0 a 100 scatta in 9,4 secondi e raggiunge una velocità massima di 175 km/h. Ma sono soprattutto i consumi a stupire positivamente: facendo attenzione si riescono quasi a percorrere 25 km con un litro.


Dotazione ricca ma bagagliaio è più piccolo


Di serie sulla nuova Jazz troviamo tra le altre cose la frenata automatica, il cruise control adattivo e il sistema di mantenimento della corsia. Sull'allestimento intermedio ci sono il sistema di infotainment con Android Auto ed Apple Carplay, i sensori di parcheggio e il volante in pelle, mentre sulla top di gamma figurano, tra gli altri, anche retrocamera, navigatore, volante riscaldabile e monitoraggio dell'angolo cieco. Unico neo, il bagagliaio che ha perso un po' di smalto rispetto alla versione precedente, con i litri che passano da 354 a 304 e arrivano a 1.203 complessivi se si abbatte il divano posteriore.

  • shares
  • Mail