Infiniti QX60 Monograph: a un passo dalla seconda generazione

La SUV di lusso giapponese a sette posti si prepara al salto generazionale. Pronta a sfidare la Range Rover Velar


La seconda generazione della Infiniti QX60 è in arrivo, ma prima che la versione di produzione venga svelata, la casa automobilistica giapponese l’anticipa con la QX60 Monograph, una concept quasi definitiva della sport utility giapponese a sette posti. E sebbene Infiniti non ci mostri ancora gli interni, questo prototipo suggerisce che la QX60 2021 ridefinirà questa gamma, soprattutto in termini estetici.


La griglia frontale della concept, visibilmente ingrandita, mantiene la forma trapezoidale vista su tutta la gamma e adotta uno stile cromato per rendere la parte anteriore più pronunciata, mentre i gruppi ottici sono stati ridisegnati con linee più elaborate e sofisticate.



Le maniglie delle porte a scomparsa si mimetizzano nella superficie liscia delle portiere e i montanti verniciati in nero si fondono cromaticamente con il tetto spiovente, dandole un look molto più dinamico e sportivo. Il cofano lungo e il retrotreno alto e squadrato completano il quadro estetico di questa SUV grande di lusso che lancia il guanto di sfida all’inglese Range Rover Velar.


L'attuale generazione QX60 è alimentata da un V6 da 295 CV, abbinato a una trasmissione automatica a variazione continua (CVT), ma ipotizziamo che anche il powertrain sarà aggiornato per la versione 2021 ed è possibile che il V6 biturbo da 3,0 litri e 400 CV della Q50 Red Sport si faccia strada sotto al cofano della nuova Infiniti QX60 del 2021.

  • shares
  • Mail