Skoda Octavia 1.5 G-TEC: la versione a metano

Basse emissioni, consumi ridotti e un'autonomia estesa per la versione bi-fuel della berlina ceca


La gamma Octavia di Skoda si amplia con l’introduzione, tra le proposte meccaniche, della motorizzazione  a metano 1.5 G-TEC 130 CV con il cambio automatico DSG a 7 rapporti.


Il quattro cilindri turbocompresso che equipaggia questa versione della berlina ceca vanta emissioni medie di CO2 mediamente inferiori del 25%. A questo, si aggiungono i vantaggi economici, grazie ai nuovi incentivi statali riservati ai veicoli dalle basse emissioni, alle agevolazioni riservate da tempo alla mobilità a metano – tra cui l’esenzione parziale o totale della tassa di possesso – e ai vantaggiosi costi di rifornimento, visto che il metano per autotrazione ha un costo medio che si aggira intorno a 1 euro/kg.



La nuova Skoda Octavia 1.5 G-TEC può contare su tre serbatoi di gas collocati sotto il pianale posteriore. Già le consente di rifornire circa 17 kg di metano, sufficienti per percorrere oltre 500 km, prima di attingere al serbatoio di sicurezza della benzina, da 9 litri. Proposta con le due carrozzerie, berlina e station wagon, può essere declinata con due diversi allestimenti: Executive e Style.



La Executive è studiata espressamente per le flotte aziendali e i professionisti, con una dotazione di serie molto completa dal punto di vista della sicurezza attiva e dell’infotainment che include frenata automatica, radar ACC, mantenimento di corsia Lane Assist, navigatore satellitare connesso Columbus, protocolli di interfaccia smartphone, vernice metallizzata e, per la prima volta su un modello G-TEC, la strumentazione digitale Virtual Cockpit, ora in grado di visualizzare contemporaneamente la doppia autonomia residua.


La versione Style aggiunge a queste dotazioni tra le altre cose, la retro-camera, l’illuminazione interna a Led, l’apertura key-less, i vetri posteriori oscurati, le modanature cromate e i cerchi da 17”.


La nuova Skoda Octavia 1.5 G-TEC è proposta a partire da 30.000 euro, le versioni Wagon hanno un sovrapprezzo di 1.050 euro e beneficia di incentivi all’acquisto che arrivano a 3.940 euro, in caso di rottamazione di un modello Euro 4 o precedente.

  • shares
  • Mail