Si chiamerà e-Thing l'erede elettrica della Volkswagen Safari?

Il marchio di Wolfsburg avrebbe registrato il nome presso l'Officina della Proprietà Intellettuale dell’Unione Europea


Volkswagen continua a lavorare alla sua offensiva elettrica. Dopo diversi prototipi interessanti, tra cui la ID Roomzz il cui arrivo in produzione è ancora un’incognita, altri progetti sembrano prendere forma e all'orizzonte inizia a prender forma uno dei prossimi modelli a zero emissioni di Wolfsburg: una 4x4.


Lo scorso 31 agosto Volkswagen avrebbe infatti registrato presso l’Officina della Proprietà Intellettuale dell’Unione Europea (EUIPO) un nuovo prodotto battezzato e-Thing. E proprio questa denominazione ha sollevato i rumors che ora parlano di una ipotetica reinterpretazione a zero emissioni della classica fuoristrada Tipo 181, Safari o, come la si conosce in USA, The Thing. Questo veicolo, erede della Volkswagen Type 182 usata a scopi militari nella Seconda Guerra Mondiale, venne prodotta nella decade degli Anni ’70, con un DNA totalmente off-road.


Le portiere si potevano smontare, in stile Ford Bronco o Jeep Wrangler, il parabrezza si poteva ripiegare e il tetto era rimovibile. Ora, con il suffisso ‘e’ qualcuno già sogna un suo ritorno in modalità elettrica. D’altra parte, los corso anno, Volkswagen aveva presentato la reincarnazione alla spina dell’emblematica Buggy, in questo caso rinominata ID. Buggy ed equipaggiata con un motore elettrico da 150 kW e una batteria da 62 kWh in grado di garantirle 250 km di autonomia.


Ma i piani di Volkswagen non finiscono qui. A febbraio la Casa tedesca aveva infatti svelato i piani per il lancio, entro il 2023, della Volkswagen Ruggdzz, un fuoristrada elettrico dal nome impronunciabile e da 4,6 metri di lunghezza basato sulla piattaforma MEB (con una variante a sette posti per i mercati statunitense e cinese).


Anche se per il momento non si conoscono i dettagli del veicolo che Volkswagen sta cercando di sviluppare come fuoristrada, recentemente Car Magazine ha informato che il progetto della ID. Buggy si è dovuto interrompere dopo che eGo Mobile, la start-up di auto elettriche a cui il marchio di Wolfsburg avrebbe voluto incaricare la produzione di questo modello, ha dichiarato bancarotta lo scorso mese di luglio.


Pertanto la Volkswagen Ruggdzz potrebbe essere l’unica 4x4 a continuare la strada verso la produzione reale e, a fronte dell’ultima patente registrata, potrebbe concretizzarsi proprio come erede sporotiale, in formato elettrico, di The Thing.

  • shares
  • Mail