Rolls Royce Ghost: la nuova generazione

L'ammiraglia di lusso inglese si rinnova con un nuovo look, dentro e fuori, più tecnologia e ancora più esclusività


Rolls Royce, punto di riferimento nel segmento delle auto di lusso, ha svelato la nuova generazione dell’imponente ammiraglia GhostCon rifiniture ancora più esclusive, più tecnologia, un’estetica rinnovata e la stessa meccanica V12, la nuova Rolls Royce Ghost arriva per soddisfare i capricci più viziosi di clienti iper-facoltosi.


Quando un progetto funziona è meglio non stravolgerlo e quando sfoggia una firma di design così riconoscibile sarebbe quasi un crimine allontanarsi dalle linee vincenti, soprattutto di fronte a una clientela così esigente. Per questo la nuova Ghost non cambia eccessivamente, ma si ripropone, sì, con un immagine decisamente rinnovata.



Il frontale è sempre dominato da un’enorme griglia con lamelle verticali che nella zona superiore ospita l’emblema del marchio. I fari sono stati ridisegnati, con tecnologia LED e Laser in grado di illuminare fino a 600 metri di distanza, mentre il paraurti è stato stilizzato con linee rette e sobrie. La fiancata mantiene la silhouette riconoscibile con i suoi 5,55 metri di lunghezza. Cresce di 89 mm in questo senso, mentre si allarga di 30 mm. Il passo misura 3,29 metri. All’interno dell’abitacolo il tetto è tappezzato con ben 800 punti luce che simulano un cielo stellato che si estende fino alla plancia.


La nuova Rolls Royce Ghost adotta inoltre la nuova piattaforma in alluminio che già ha debuttato con le nuove Phantom e Cullinan. Lo stesso materiale è stato impiegato anche per realizzare l’intera carrozzeria, con un occhio di riguardo all’insonorizzazione dell’abitacolo per la quale ogni auto impiega ben 100 kg di materiale isolante.



Il nuovo quadro strumenti è completamente digitale, l’aria condizionata conta su un sistema di purificazione dell’aria, l’impianto stereo è da 1.300 W, le portiere si aprono elettricamente e l’Head-Up display dispone di telecamera a infrarossi.


Dal punto di vista del telaio è stata introdotta una nuova sospensione pneumatica che mantiene l’auto completamente piatta fino a 100 km/h, in combinazione all’asse posteriore sterzante.


Dove non troviamo novità è sotto al cofano, dove è confermato il V12 da 571 CV e 850 Nm di coppia a 1.600 giri, abbinato alla trasmissione automatica a otto rapporti. Con questo powerttain la Rolls Royce Ghost è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi e raggiunge 250 km/h di velocità massima.

  • shares
  • Mail