McLaren: rivelata la nuova architettura per le future supercar

McLaren svela l'architettura leggera e flessibile che sarà alla base delle prossime supercar ibride che verranno realizzate nello stabilimento di Sheffield

La Casa di Woking, la McLaren Automotive, ha svelato la nuova architettura flessibile ed ultraleggera che sarà alla base dei modelli del marchio, che faranno parte della prossima generazione di supercar ibride. a rivelarlo è stato Mike Flewitt, CEO di McLaren Automotive, il quale ha aggiunto che questa innovativa piattaforma destinata ai nuovi propulsori ibridi, è stata ingegnerizzata, sviluppata e prodotta presso il McLaren Composites Technology Centre (MCTC) ubicato nella regione dello Sheffield in Gran Bretagna. Questo centro ha richiesto un investimento 50 milioni di sterline ed è uno dei più tecnologicamente avanzati nel panorama automobilistico mondiale.

Nuove supercar ibride


Questa nuova tecnologia sarà alla base della prossima generazione di modelli ibridi del marchio McLaren, quando la casa inglese entrerà nella sua personale seconda decade di produzione di modelli serie. Il primo modello di supercar ibrida della Casa di Woking che beneficerà di questa innovativa architettura sarà svelata nel 2021, fra circa un anno. Mike Flewitt, Chief Executive Officer di McLaren Automotive, ha spiegato gli scenari futuri: "Questa innovativa architettura è in tutti sensi rivoluzionaria quanto il telaio MonoCell che introducemmo con la prima vettura che la società presentò, la 12 C, quando ci lanciammo nella produzione di veicoli 10 anni fa. Questo nuovo telaio ultraleggero in fibra di carbonio vanta una maggiore solidità strutturale e livelli di qualità più elevati che mai, con la nuova struttura, MCTC che sta crescendo rapidamente ed a cui viene riconosciuto un ruolo di primo piano per la ricerca, l’applicazione, creazione e produzione di materiali compositi. La nostra avanzata competenza nei processi e nella produzione di compositi leggeri combinata alla nostra esperienza nelle tecnologie avanzate delle batterie e nei sistemi di propulsione ibrida ad alte prestazioni, garantisce una offerta da parte nostra e per i nostri clienti di motorizzazioni ibride ad alte prestazioni sino ad oggi semplicemente inaccessibili.”

  • shares
  • Mail