Jaguar Land Rover sviluppa lo schermo contactless Predictive Touch

Basato su un sistema di sensori a radiofrequenza, sarebbe in grado di prevedere i comandi dell'utente


Jaguar Land Rover ha sviluppato un nuovo schermo multimediale touch e, allo stesso tempo, contactless. Si tratta di un touchscreen equipaggiato con il sistema Predictive Touch, sviluppato in collaborazione con un team dell’Università di Cambridge, che sfrutta sensori in grado di prevedere quale area dello schermo l’utente intende toccare.


Una soluzione che, secondo la Casa inglese, ridurrebbe il rischio di contagio e di trasmissione di virus e batteri, che ad esempio il Covid-19. Questo sistema forma parte del progetto Destination Zero, orientato al miglioramento dell’igiene e della sicurezza dell’auto. Secondo Jaguar Land Rover, inoltre, il sistema Predictive Touch ridurrebbe anche il tempo d’uso dello schermo fino al 50%, aumentando di conseguenza la sicurezza visto che il guidatore, in questo modo, mantiene la vista sulla strada e riduce le distrazioni.


Il sistema funziona monitorando i movimenti dell’utente attraverso i sensori basati sulla radiofrequenza, sempre più comuni nell'elettronica, per combinare le informazioni contestuali come il profilo dell’utente, il design dell’interfaccia e una telecamera che tiene sotto controllo lo sguardo in modo da individuare quale pulsante sullo schermo si vuole toccare.


A differenza di altri sistemi basati sui gesti, come quelli del Gruppo Volkswagen e BMW, il Predictive Touch di Jaguar Land Rover va oltre i semplici gesti orizzontali o verticali. La Casa inglese non ha specificato se equipaggerà i propri sistemi multimediali con questa tecnologia, ma in futuro potrebbe comunque implementare i sistemi di riconoscimento vocale basati sull’intelligenza artificiale.

  • shares
  • Mail