Opel Rekord: i sessant’anni del modello P2

L’anniversario della storica Opel Rekord modello P2, introdotta nel 1960 e prodotta nelle varianti berlina a due e quattro porte, station wagon Caravan e Coupé


Compie sessant’anni la storica Opel Rekord modello P2, presentata ufficialmente al Salone di Francoforte del 1960 e destinata a sostituire la Olympia Rekord modello P1, di cui rappresentava l’evoluzione. Infatti, fu confermata anche la stessa gamma delle motorizzazioni, con il propulsore 1500 da 50 CV e il motore 1700 da 55 CV di potenza.

Esteticamente, la Opel Rekord P2 era riconoscibile per lo stile europeo della carrozzeria e la maggiore superficie vetrata. Tra le novità figurava anche la calandra ridisegnata a nove listelli orizzontali, con gli indicatori di direzione integrati. La gamma prevedeva, inizialmente, la variante berlina a due porte e la configurazione station wagon Caravan a tre porte, poi affiancate dalla declinazione berlina a quattro porte.

Le caratteristiche della variante coupé

La maggiore novità della Opel Rekord modello P2 fu introdotta nel 1961, ovvero la variante coupé a tetto corto e ribassato di otto centimetri. L’abitacolo aveva la configurazione secondo lo schema 2+2, per via del lunotto molto più inclinato. La Opel Rekord Coupé era equipaggiata con l’unità 1.7S da 60 CV di potenza, poi adottata l’anno seguente anche dalla variante berlina a quattro porte nell’allestimento Luxus. La Opel Rekord P2 è uscita di scena nel mese di febbraio del 1963, dopo esser stata prodotta in 754.385 esemplari.

Ultime notizie su Opel

Opel viene fondata nel 1895 dal tedesco Adam Opel, inizialmente specializzato nella produzione di macchine da cucire. La sua attività si sviluppa rapidamente e già nel 1886 [...]

Tutto su Opel →