Alfa Romeo Brera: la mancata occasione della Casa del Biscione

Introdotta nel 2005, la coupé Alfa Romeo Brera fu prodotta fino al 2011 in numerose declinazioni, senza però raccogliere il successo sperato


La Alfa Romeo Brera è la coupé del Biscione presentata al Salone di Ginevra del 2005, venduta sul mercato italiano fino al 2011. Al momento del lancio, avvenuto nel mese di novembre del 2005, era disponibile solo con le motorizzazioni a benzina 2.2 JTS a quattro cilindri da 185 CV e 3.2 JTS V6 da 260 CV, quest'ultima abbinata esclusivamente alla trazione integrale Q4. Oltre alla versione standard, la gamma della Alfa Romeo Brera comprendeva anche la declinazione Sky Window, riconoscibile per l'omonimo tetto panoramico in vetro e con la dotazione di serie completa di specchietti retrovisori esterni ripiegabili elettricamente, interni Alfatex, finizioni in alluminio serigrafato, sensori luci, sensori pioggia e sensori antiappannamento, fari bixenon con impianto lavafari e volante multifunzione.

Nel 2006 debuttò il motore diesel 2.4 JTDm a cinque cilindri da 200 CV, assieme al cambio sequenziale Q-Tronic per il propulsore a benzina 3.2 JTS V6. Nel 2007, invece, fu introdotto il cambio sequenziale Selespeed per l'unità a benzina 2.2 JTS, mentre la motorizzazione diesel 2.4 JTDm fu aggiornata con l'incremento di potenza fino a 210 CV. La coupé Alfa Romeo Brera fu sottoposta al restyling di metà carriera nel 2008 e, per l'occasione, furono introdotte le versioni con il motore a benzina 3.2 JTS V6 abbinato alla sola trazione anteriore e con il propulsore diesel 2.4 JTDm da 200 CV accoppiato al cambio sequenziale Q-Tronic.

Tutte le novità dopo il restyling



La gamma della Alfa Romeo Brera fu nuovamente allargata nel 2009, con le motorizzazioni a quattro cilindri 1750 TBi sovralimentata a benzina da 200 CV e 2.0 JTDm ad alimentazione diesel da 170 CV. Sempre nel 2009, è stata introdotta la versione speciale Italia Independent, prodotta in soli 900 esemplari e proposta solo con le unità a benzina 2.2 JTS da 185 CV e 3.2 JTS V6 da 260 CV. Esteticamente, la Alfa Romeo Brera Italia Independent era riconoscibile per la carrozzeria con la verniciatura opaca di colore titanio ed elementi in alluminio, gli specifici cerchi in lega a turbina da 18 pollici di colore nero opaco e le pinze freno di colore rosso. All'interno, invece, lo specifico allestimento prevedeva gli inserti in fibra di carbonio ed alluminio spazzolato per l'abitacolo di colore Nero Intenso, nonché il volante sportivo in pelle nera con cuciture rosse, la pedaliera in alluminio e il quadro strumenti con le cornici circolari di colore rosso. Il tramonto della Alfa Romeo Brera è cominciato nel 2010, con la fuoriuscita delle storiche motorizzazioni 2.2 JTS, 3.2 JTS V6 e 2.4 JTDm. La coupé Alfa Romeo Brera è uscita definitivamente di scena nel mese di giugno del 2011, dopo esser stata venduta sul mercato italiano in 8.176 esemplari, di cui 4.244 unità in versione diesel (pari al 51,9%).

  • shares
  • Mail