Lexus UX 300e: la rivoluzione elettrica del marchio giapponese

La crossover più venduta in Europa del marchio nipponico si converte all'elettrico per conquistare il Vecchio Continente


Per la sua prima elettrica al 100% Lexus ha puntato sulla conversione della sua crossover bestseller, la Lexus UX scelta già da 25.000 clienti nel suo primo anno di vita (è la Lexus più venduta in Europa). Una formula vincente, dunque, per rendere il passaggio all’elettrico non un vero e proprio salto nel buio. E così gli ingegneri giapponesi hanno mantenuto intatte le caratteristiche distintive di design e praticità della UX, concentrandosi sull'opportunità di sfruttare i vantaggi prestazionali unici delle vetture completamente elettriche. E grazie a un design intelligente e al posizionamento della batteria il risultato è BEV molto simile alla versione di successo con motore termico. Sulla variante a pile ci sono tuttavia dettagli distintivi come le ruote esclusive, uno specifico badge laterale ‘Electric’ e naturalmente gli sportelli per la ricarica in DC e AC rispettivamente sul lato posteriore sinistro e destro.


I cerchi, creati appositamente per la Lexus UX300e, sono disponibili nelle dimensioni da 17" o 18" rifiniti in grigio e “aero ventilati” con flap su ogni lato delle razze, simili nella forma al “Gurney flap” installato sull'alettone posteriore delle monoposto di F1 per regolare il flusso d'aria e aumentare la deportanza. Oltre all’effetto estetico questo design inedito da una maggiore stabilità in frenata, aumentando l'efficienza di raffreddamento e riducendo le turbolenze lungo i lati della vettura.

Aerodinamica



La nuova Lexus UX 300e è dotata di paratie aerodinamiche nella parte bassa della griglia anteriore che, a seconda dello stato della batteria, si aprono e si chiudono automaticamente. Quando il flusso d'aria generato dalla guida supera il necessario per il raffreddamento, le paratie vengono chiuse per ottimizzare il flusso d'aria che entra attraverso la griglia.


Le modanature aerodinamiche delle ruote e il gruppo fari posteriore sono ripresi dall'UX, con una riduzione della pressione dell’aria di circa il 16% e con un miglioramento della stabilità posteriore in curva e con venti laterali.


Specifiche di UX 300e, sono anche le coperture del fondo dell'auto allargate e la superficie inferiore della batteria che è stata resa piatta e liscia, creando una superficie aerodinamica nel sottoscocca.

Dentro



L'abitacolo monta una console centrale con comandi facilmente raggiungibili, un'intelligente poggia braccio centrale con comandi audio integrati a portata di mano e la strumentazione è stata appositamente progettata con un tachimetro digitale che crea un look sportivo, un indicatore dell'autonomia di guida e un indicatore di decelerazione a quattro livelli. Il selettore di guida sostituisce infine la tradizionale leva del cambio.


POSIZIONAMENTO INTELLIGENTE DELLA BATTERIA


La batteria agli ioni di litio è installata sotto i sedili posteriori e sotto il pianale, il che mantiene lo spazio interno inalterato,  anzi con il volume del bagagliaio aumentato di 47 litri rispetto alla variante Hybrid UX 250h (dal piano di carico alla copertura del vano) fino ad arrivare a 367 litri (fino al tendalino). 


Lexus UX 300e sarà introdotta in Europa in mercati selezionati entro la fine dell'anno.

  • shares
  • Mail