Dodge Charger SRT Hellcat Widebody by Hennessey: oltre 1.000 CV

Tuning meccanico estremo per la muscle car americana il cui V8 HEMI raggiunge quota 1.024 CV


Un anno fa Dodge svelava la Charger SRT Hellcat Widebody, accompagnata da un kit carrozzeria irrobustito con cui la berlina sportiva d’Oltreoceano guadagnava muscoli e forza. Ora il preparatore nordamericano Hennessey Performance ha svelato il suo tuning del modello con cui porta la cavalleria della muscle car a oltre 1.000 CV.


Di sua natura la versione originale della muscle car statunitense non pecca certo per mancanza di cavalli… visto che esce di fabbrica con il V8 da 6,2 litri di cilindrata, 717 CV e 881 Nm di coppia, tutta trasmessa all’asse posteriore. Ma Hennessey è specialista nell’esaudire i desideri dei petrolhead più esigenti.

Estetica originale ma powertrain profondamente modificato



Esteticamente non ci sono ritocchi, eccetto per i badge al posteriore e sui laterali che indicano il salto oltre i 1.000 CV e gli interni dotati di tappetini personalizzati. 


Con il trattamento di Hennessey il V8 HEMI eleva la potenza fino a 1.026 CV a 6.500 giri, con la coppia che cresce a 1.314 Nm, disponibile a partire da 4.200 giri. Il tutto grazie a una nuova gestione elettronica, a un nuovo sistema di sovralimentazione e a un nuovo impianto di scarico.


E a questo poderoso aumento di potenza corrisponde ovviamente un notevole miglioramento delle prestazioni: la Dodge Charger SRT Hellcat Widebody di Hennessey scatta da 0 a 96 km/h in 2,8 secondi (contro i 3,6 secondi della versione originale) e copre il quarto di miglia in 9,9 secondi raggiungendo i 227 km/h (10,96 secondi per la versione di serie). La velocità massima dichiarata, infine, è di 315 km/h.

  • shares
  • Mail