Lamborghini SCV12: hypercar Squadra Corse per la pista

Non potrà circolare su strada, ma in pista regalerà emozioni fuori dal comune, perché la missione della Lamborghini SCV12 è quella di entusiasmare i clienti dallo spirito racing

Lamborghini SCV12: ecco il nome delle nuova hypercar da pista progettata dalla Squadra Corse per i track days. Questa vettura in edizione limitata sarà presentata, nella sua veste definitiva, nel corso dell'estate, e non potrà essere utilizzata su strada, in quanto non omologata per tale missione.

Poche decine di acquirenti potranno giovarsi delle sue doti ed entreranno a far parte di un club ristretto ed esclusivo, che darà accesso a programmi di guida dedicati su alcuni dei più prestigiosi circuiti del mondo, con l'assistenza dei tecnici di Lamborghini Squadra Corse e con il supporto di Emanuele Pirro, che farà da tutor d'eccezione per i clienti-piloti.

A spingere la Lamborghini SCV12 ci penserà il più potente motore V12 aspirato mai progettato dalla casa di Sant'Agata Bolognese, in grado di erogare la bellezza di 830 cavalli, con il solo apporto della sovralimentazione dinamica ad alta velocità. Il cambio a sei rapporti, che consente di scaricare a terra la sua energia, è strettamente imparentato con quello della Huracán Super Trofeo Evo, capace di sopportare al meglio lo stress dell'azione in pista.

Molto curata l'aerodinamica, sempre importante su un mezzo del genere. L'esperienza maturata nel mondo delle gare GT ha permesso di sviluppare una veste efficace, con livelli di efficienza e deportanza superiori a quelle di un'auto GT3. Numerose le appendici e le prese d'aria, in linea con lo spirito della proposta, che spicca anche per l'eccellente rapporto peso/potenza, in buona parte ascrivibile all'inedito telaio monoscocca di nuova generazione, realizzato in fibra di carbonio, progettato specificamente per la vettura.

La cinematica delle sospensioni della Lamborghini SCV12 trae ispirazione dai prototipi da corsa, per offrire la massima agilità e al contempo la massima stabilità nonché un piacere di guida estremo anche sui tracciati più impegnativi. Da segnalare le push-rod posteriori installate direttamente sul cambio, con funzione portante. Gli pneumatici slick Pirelli sono montati su cerchi in magnesio da 19 pollici davanti e da 20 pollici dietro.

  • shares
  • Mail