Seat: dal 27 aprile riparte la produzione a Martorell

La Casa spagnola riapre le attività industriali, ma lo fa gradualmente. La produzione al 100% non prima di giugno


Seat ha annunciato che, a partire dal prossimo lunedì 27 aprile, ricomincerà a produrre auto in Spagna. La Casa di Martorell riavvierà la produzione presso il suo stabilimento catalano e come misura preventiva verranno effettuati i test PCR a 15.000 impiegati per garantire la sicurezza e bloccare eventuali casi di COVID-19.

La prima fase: solo un turno giornaliero


Il ritorno di Seat alle attività industriali verrà realizzato in forma graduale per poter applicare le misure sanitarie e di sicurezza previste e Seat ha già ripreso i contatti con i fornitori per coordinare la ripartenza. Tra il 27 e il 4 maggio Seat Martorell lavorerà con un solo turno di produzione su ogni linea di montaggio in cui vengono prodotti modelli così importanti per il Gruppo VW come la Seat ibiza, la Seat Arona, la Seat Leon e l’Audi A1. La Casa spagnola riprenderà quindi a 1/3 della sua capacità produttiva, con 325 auto al giorno per le prime due settimane.

Nel migliore dei casi da giugno produzione al 100%


Nella road map della ripartenza Seat prevede aumentare la produzione a due turni giornalieri a partire dall’11 maggio, il che permetterà di incrementare la produzione a 650 unità al giorno, mentre i ritmi pre-crisi non verranno ripresi prima del mese di giugno. Un percorso che comunque dipenderà dall’evoluzione della pandemia del Coronavirus e dai suoi effetti sull’attività commerciale. Oltre ai test PCR verrà garantita, all’interno della fabbrica e negli uffici, la distanza minima di sicurezza di due metri e tutti i lavoratori riceveranno mascherine, oltre ad avere a disposizione i gel disinfettanti.

  • shares
  • Mail