Renault Koleos 2020, il suv francese a basse emissioni

In arrivo in Italia la nuova Renault Koleos 2020, con nuovi motori a basse emissioni, Adas e maggior comfort di bordo


La Renault Koleos 2020 è arrivata sul mercato italiano con un nuovo restyling, nuovi motori e un passo più lungo. Un Suv, quello della casa francese, che conferma la sua versatilità e che punta ad aumentare le vendite in questo segmento in crescita.

La strada di Renault Koleos 2020 passa dall’innovazione. «Fondamentale per rimanere competitivi, soprattutto nel settore dei Suv» spiega Francesco Fontana Giusti, direttore comunicazione Renault Italia, rimarcando che questo nuovo restyling arriva a meno di 4 anni da quello precedente.

Del resto il successo della vettura made in rance è stato decretato dai clienti: venduto in 93 paesi in poco meno di 306.000 esemplari, la Koleos è piaciuto per il suo comfort e per le capacità off road supportata da una trasmissione 4x4 frutto del know how dell’alleanza. Il prezzo base: 35.300 €.


Renault Koleos 2020: rinnovato il frontale, gli interni e il posteriore


Con il passo più lungo del semento, la Renault Koleos 2020 è scelta soprattutto per il design. Per quanto riguarda il frontale, il suv francese ha una griglia della calandra con rilievi più evidenti e fendinebbia più visibili. Novità anche per la parte posteriore, ridisegnato dagli ingegneri francesi: gli ski più alti e una linea cromata che riprende il frontale insieme ai doppi scarichi contribuiscono a dare alla Koleos un tocco di sportività.

Gli interni? Finiture più curate, cromature satinate per volante, cambio e bocchette. I materiali più “soft” nel cruscotto e nelle guarnizioni delle porte. La francese si nota anche per il sistema multimediale e di navigazione R-link 2 con 2 formati di display di bordo. Il tutto compatibile con Apple CarpLay e Android Auto e senza dimenticare la funzione di riconoscimento vocale tramite un comando di attivazione presente sul volante, per gestire la navigazione, la telefonia, le App, la lettura delle e-mail e la radio.

Le dotazioni interne comprendono anche gli abbaglianti con spegnimento automatico, il cruise control adattivo, il software che aiuta al mantenimento della corsia e al monitoraggio degli angoli ciechi e l’assistenza per le manovre di parcheggio.

Migliorati anche i sedili: in alcune versioni, la seduta anteriore può essere allungata con cuscini regolabili. Oltre alla funzione di riscaldamento e ventilazione, il sedile del conducente è dotato anche della funzione massaggio e memory. Importante anche il bagagliaio, che va da un minimo di 565 litri a un massimo di 1807, grazie alla possibilità di abbassare lo schienale dei sedili posteriori. Tale schienale può essere anche inclinato leggermente per dare un maggior comfort ai passeggeri.


Renault Koleos 2020: al via i nuovi motori Blue dCi


Fra le novità della nuova Renault Koleos 2020 anche i motori: sotto al cofano, infatti, sono arrivati propulsori Blue dCi con tecnologie antinquinamento che fanno sì che le emissioni siano al di sotto del limite di 160 g al chilometro. I 143 g/km certificati fano sì che non si paghi l‘ecotassa governativa.

Sono 2 i motori realizzati: il Blue dCi 150 X-Tronic, da 150cv per una guida a 2 ruote motrici e il Blue dCi 190 X-Tronic All Mode 4x4-i, con una potenza maggiorata di 15cv rispetto alla generazione precedente ed emissioni di 150 g di CO2/km.

E a proposito di trasmissione, i 2 motori sono associati a una trasmissione automatica X-Tronic di ultima generazione. Usandola, la trasmissione X-Tronic offre un’esperienza di guida più fluida, eliminando i vuoti di accelerazione dovuti alle cambiate e riducendo il volume sonoro connesso alle salite di regime.

Si parlava di trazione 4x4: la tecnologia messa in campo da Renault consente la selezione manuale tra trazione anteriore, modalità Auto con la ripartizione della coppia tra assale anteriore e posteriore, gestita automaticamente dall’elettronica di bordo a seconda delle condizioni di guida e di aderenza Modalità Lock (4x4), dove il differenziale posteriore è bloccato e garantisce una ripartizione 50/50 della coppia tra ruote anteriori e posteriori. Questa si disattiva automaticamente una volta superati i 40 km/h e ogni volta che si riavvia il motore.


Renault Koleos 2020, spazio alla tecnologia di bordo


«La Koleos entra a far parte delle vetture dotate di dispositivi di assistenza alla guida. Fra i sistemi di sicurezza c’è l’allerta di superamento della linea di carreggiata, il sensore di angolo morto, il riconoscimento della segnaletica stradale, la commutazione automatica degli abbaglianti in anabbaglianti, il parcheggio mani libere Easy Park Assist» aggiunge Francesco Fontana Giusti.

Da non dimenticare poi l’Adaptive Cruise Control e il sistema di rilevamento della stanchezza. Infine, il dispositivo di frenata attiva di emergenza che comprende la nuova funzione di riconoscimento pedoni.

«In Europa l’Italia è il terzo mercato dopo Francia e Germania. La versione ibrida? Per ora non è confermata. Ma è possibile che in futuro arrivi anche questa».

  • shares
  • Mail