Hyundai sfrutta l'intelligenza artificiale per la guida autonoma

Il nuovo sistema SCC-ML apprende le abitudini del guidatore e le riproduce attraverso il cruise control intelligente


Il Gruppo Hyundai ha sviluppato una nuova tecnologia di guida autonoma che si basa sull’intelligenza artificiale. Grazie a questa prossima tecnologia, che arriverà presto sui modelli coreani, l’auto più utilizzare le abitudini di guida del guidatore per prendere parzialmente il controllo attraverso il cruise control intelligente.


La Casa asiatica da così un passo in avanti verso la guida completamente autonoma. Il sistema si chiama SCC-ML e grazie a questa tecnologia il computer di bordo analizza e memorizza le abitudini di guida e a partire da questi dati riesce a sviluppare ed eseguire una guida autonoma sicura. Secondo Hyundai si tratterebbe della prima tecnologia di questo tipo a basarsi sull’Intelligenza artificiale.


Una volta che il sistema impara le abitudini del guidatore, infatti, è in grado di riprodurle semplicemente attivando il cruise control intelligente. A questo fine il sistema sfrutta una rete di sensori, una telecamera frontale e un radar, per analizzare l’ambiente circostante e inviare i dati il computer centrale. Quest’ultimo elabora i dati ricevuti ed estrapola informazioni rilevanti per formalizzare le abitudini di guida. In questo processo entra in gioco un algoritmo di apprendimento automatico sviluppato appositamente per questo sistema.


Nello specifico l’abitudine di guida ricavata dall’elaborazione dei dati viene suddivisa in tre parti: la prima è la distanza mantenuta con gli altri veicoli; la seconda è la velocità delle accelerazioni; la terza è la velocità di risposta. Il sistema è inoltre in grado di considerare come varianti le condizioni di guida e le diverse velocità, arrivando così a combinare fino a oltre 10.000 diverse abitudini di guida.


Un altro dei punti interessanti della nuova tecnologia SCC-ML di Hyundai è che è stato programmato per non apprendere abitudini di guida non sicure. E inoltre, insieme al prossimo sistema Highway Driving Assist (il mantenimento automatico nella corsia) Mazda raggiungerà una guida autonoma di livello 2,5.

  • shares
  • Mail