Toyota: annunciato il nuovo modello di segmento A per l’Europa

Il “materiale” su cui lavorare c’è, si tratta della piattaforma modulare GA-B adottata da Yaris e dall’imminente Yaris Cross; sotto il cofano, ci sarà un motore a combustione.

Diversi “big player” hanno in tempi recenti dato la parola “fine” allo sviluppo di nuove citycar (come ad esempio Renault, che ha annunciato l’addio a Twingo; ma anche Citroen e Peugeot, che di recente hanno terminato la “carriera” di C1 e 108; Ford, che nel 2019 ha tolto la longeva Ka dalla produzione; e, nello stesso periodo, anche Opel con Karl). Toyota, al contrario, è fra le principali Case costruttrici che vede nei modelli di segmento A una utile porta d’ingresso – economica ed accessibile – verso la gamma di fascia superiore.

Spazio ad una nuova citycar

Nasce da qui l’indicazione, resa nota in forma ufficiale dai vertici del “colosso” giapponese (che nel 2020 ha, con Corolla e Rav4, guadagnato la rispettiva leadership a livello mondiale per vendite in assoluto e nel segmento Sport Utility), relativa al prossimo sviluppo di un terzo modello da allestire sulla piattaforma modulare GA-B e che sarà, appunto, destinato al segmento A. Quello delle citycar, per intenderci e per riallacciarsi alla considerazione di apertura.

Da Yaris il futuro

Nello specifico, comunica una nota stampa, “base di partenza” sarà il pianale creato dal progetto TNGA-Toyota New Global Architecture, adottato in prima battuta dalla quarta generazione di Prius (era il 2015), evoluzione del modello che, dunque, oltre ad avere aperto la strada dell’alimentazione ibrida (1997) ha portato in dote le nuove tecnologie Toyota in materia di telai modulari. La “famiglia” TNGA annovera diverse versioni, fra le quali, appunto, la piattaforma GA-B, che costituisce l’”ossatura” della nuova generazione di Toyota Yaris, insignita di recente del titolo di Auto dell’Anno 2021 e provvista del sistema di alimentazione ibrido. Entro fine 2021 debutterà l’altrettanto attesa Yaris Cross, configurazione “a ruote alte” della citycar.

Le stime di produzione

Toyota Yaris (che recentemente ha festeggiato 4 milioni di esemplari prodotti), Yaris Cross e il prossimo modello di segmento A, prevedono i “piani alti” Toyota, dovrebbero – tutte insieme – portare il monte-produzione annuo di veicoli allestiti sul pianale GA-B a più di 500.000 unità in Europa (da qui è possibile ipotizzare che l’assemblaggio della futura “baby” avverrà negli impianti francesi di Valenciennes). La cifra indicata, puntualizza Toyota, sarà essenziale per la garanzia delle economie di scala fondamentali in un’ottica di accessibilità di prezzo ai clienti finali: un punto fermo nelle proposte citycar.

Sarà a combustione

Relativamente all’impostazione motoristica, le bocche sono cucite, almeno in questa prima fase di annuncio. È chiaro che la scelta del propulsore è anch’essa rilevante: il segmento A, osservano i tecnici del marchio giapponese, resta “dominato” da unità motrici a combustione interna proprio per motivi di budget di spesa. “Le prospettive di mercato confermano questo trend anche nei prossimi anni – osserva Toyota – specialmente per i clienti per i quali l’accessibilità finanziaria è un fattore dominante”. Tutto fa pensare che nei progetti non dovrebbe esserci spazio per una “segmento A” ad alimentazione 100% elettrica: sicuramente sarà “termica”. Staremo a vedere.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →