Tesla investe 1,5 miliardi di dollari in Bitcoin

La Casa californiana permetterà presto di pagare le sue auto con la criptovaluta

Il rapporto tra Elon Musk e le criptovalute è una telenovela che ha tenuto mezzo mondo attento nelle ultime settimane e che ha appena dato il passo finale: Tesla ha investito in Bitcoin. E la cifra non è trascurabile: non meno di 1,5 miliardi di dollari (circa 1,2 miliardi di euro).

La notizia è arrivata dopo un report annuale presentato dalla casa automobilistica alla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, e in cui il marchio di Palo Alto assicura che presto inizierà ad accettare bitcoin come forma di pagamento per l’acquisto delle sue auto “nel prossimo futuro”. Così recita la nota:

“abbiamo investito un totale di 1,50 miliardi di dollari in bitcoin in base a questa politica e siamo in grado di acquisire e detenere risorse digitali a lungo termine. Inoltre speriamo di iniziare ad accettare bitcoin come forma di pagamento per i nostri prodotti nel prossimo futuro,  in base alle leggi previste e inizialmente su base limitata”.

L’obiettivo di questa nuova politica, secondo Tesla, è la diversificazione e include l’investimento in risorse digitali, lingotti d’oro o fondi scambiati su una borsa d’oro.

Secondo i dati raccolti dal deposito SEC, l’investimento in Bitcoin rappresenta circa l’8% dei 19,4 miliardi di dollari che l’azienda disponeva in liquidità alla fine di dicembre.

Dopo l’annuncio, il prezzo del bitcoin è salito del 13%, raggiungendo un nuovo massimo storico: 44.000 dollari. Era un annuncio prevedibile. Elon Musk è stato a lungo un sostenitore dell’investimento in criptovalute e anche grazie al magnate sudafricano i fortunati investitori di bitcoin  stanno vivendo ora il loro momento di gloria.

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →