Sono Motors: al CES la inedita Sion a tecnologia fotovoltaica

Riflettori puntati sulla monovolume compatta bavarese che sfrutta una tecnologia a polimeri per catturare l’energia solare ed offrire 37 km di autonomia oltre all’alimentazione elettrica da più di 25 km di percorrenza.

In parallelo al “reveal” del prototipo Sion a propulsione elettrica alimentata anche ad energia solare, la start-up Sono Motors svela, al CES 2021, una partnership con la società americana EasyMile. L’obiettivo, che si preannuncia ambizioso quanto complementare al core business della giovane factory tedesca, consiste nella fornitura di pannelli solari per l’equipaggiamento di veicoli a guida autonoma. La presenza della piccola azienda bavarese (la sede è a Monaco di Baviera) alla principale rassegna internazionale dedicata all’elettronica di consumo, che si è svolta per la prima volta in modalità interamente “da remoto” (per mantenere l’evento in cartellone, e adeguarsi alle priorità dettate dall’emergenza sanitaria), anticipata alla vigilia del “via”, si è dunque concretizzata. E con ancora più carne al fuoco, come vedremo.

In versione definitiva

Sotto i riflettori, la principale “news” di Sono Motors viene rappresentata dalla versione definitiva (o, quantomeno, ben più “sbozzata” rispetto a precedenti anteprime) di Sion, inedita monovolume compatta il cui progetto si era svolto, all’inizio del 2020, con il lancio di una campagna di community funding (crowdfunding attraverso i suoi sostenitori) che in poco tempo raggranellò i 50 milioni di euro indicati per dare continuità al progetto dell’auto a pannelli solari. In rapporto alle precedenti “preview”, l’esemplare illustrato al CES 2021 appare meglio delineato, come è possibile notare dallo sviluppo più sinuoso delle forme esterne e dal nuovo disegno della fanaleria.

Impostazione di stile a parte, ciò su cui Sono Motors punta i propri riflettori viene rappresentato dalla tecnologia – struttura in polimeri – che costituisce la pellicola a copertura della carrozzeria. Un sistema leggerissimo e ultrasottile che funge da pannelli fotovoltaici (e qui c’è uno dei traguardi hi-tech raggiunti da Sion Motors: come si accennava in apertura, l’avvio di un’attività di fornitura verso terzi) per catturare i raggi del sole ed alimentare le batterie del veicolo.

Annunciata in Europa nel 2022: ecco quanto costa

Con l’alimentazione solare, sfruttabile quando la vettura è in sosta, Sono Motors calcola che sarà possibile recuperare fino a 37 km di autonomia (secondo le condizioni meteo bavaresi). Chiaramente, Sion è un’auto elettrica in tutto e per tutto: viene dunque provvista di collegamento alla rete di ricarica “convenzionale”. In questo caso, il sistema di accumulo da 35 kWh viene dichiarato per una percorrenza massima nell’ordine di circa 255 km. Sono Motors intende portare Sion al debutto in Europa nel 2022: il prezzo dichiarato parte da 25.500 euro.

C’è anche il rimorchio Truck a pannelli solari

Per restare in tema di energia solare, al CES 2021 Sion Motors ha svelato un’ulteriore novità, altrettanto interessante in previsione di un impiego nel comparto dei trasporti merci: il prototipo di un rimorchio interamente rivestito con pannelli fotovoltaici. Con questo sistema, illustrano i tecnici Sono Motors, si potrebbe generare fino ad 80 kWh di energia ogni ora: all’atto pratico, quanto servirebbe per l’alimentazione, ad esempio, delle celle frigorifere.

I Video di Autoblog