Salone di Detroit 2021 cancellato, al suo posto Motor Bella

Il Salone di Detroit, già programmato dal 24 settembre al 9 ottobre, è stato annullato, ma non del tutto eliminato: a sostituirlo arriva un nuovo evento outdoor che si terrà dal 21 al 26 settembre.

Niente da fare: la perdurante emergenza sanitaria ha consigliato lo staff organizzativo del NAIAS a cancellare anche l’edizione 2021 della rassegna, che avrebbe dovuto svolgersi alla fine del prossimo settembre. Si tratta, in buona sostanza, dello “stop” ad un’altra delle grandi kermesse internazionali provocato dalla pandemia da Covid-19, che dopo avere costretto al forfait gran parte delle manifestazioni nel 2020, continua a farsi sentire.

Ed è così anche per il “big event” annuale nella “Motown”: dopo essere stato inizialmente spostato (era il 2018) dalla tradizionalissima collocazione di gennaio ad una nuova calendarizzazione a giugno (per non sovrapporsi con il CES, che da tempo costituisce una vetrina ambita dai “big player” in parallelo allo sviluppo delle tecnologie multimediali di bordo; ma anche per evitare ai rappresentanti delle Case costruttrici, ed agli operatori della logistica, di dover organizzare costose trasferte in uno dei periodi più freddi dell’anno: molti conoscono le rigide temperature che vengono raggiunte nel cuore dell’inverno a Detroit), era poi stato annullato per via della prima ondata di Coronavirus, e della riconversione del TCF Center di Detroit in un’area-ospedale per il ricovero e le cure di persone affette dal Covid. Gli organizzatori – che fanno capo alla Detroit Auto Dealers Association – comunicarono, alla fine della scorsa estate, nuove date di effettuazione per il 2021, secondo un nuovo principio di alternanza con il Salone di Los Angeles che per quest’anno è in programma dal 21 al 31 maggio.

Parola d’ordine: rinnovarsi

In effetti, definire “del tutto cancellato” il Salone di Detroit 2021 non corrisponde esattamente al vero. O meglio: occorre fare una doverosa precisazione. L’annullamento dell’edizione 2021 del NAIAS, che alla fine dello scorso settembre era stata messa in calendario dal 24 settembre al 9 ottobre, si evolve in un inedito format “outdoor”: una kermesse all’aperto che poco ha da spartire con la “tradizionale” filosofia dei grandi Saloni che si tengono nei padiglioni dei quartieri fieristici. Dunque, qualcosa si salverà: e quanto preannunciato costituisce una parte del progetto messo a punto a settembre 2020, quando le nuove date erano state rese note.

Ecco cosa bolle in pentola

Si tratta, nella fattispecie, di “Motor Bella”, evento che si terrà a Pontiac (uno dei sobborghi di Detroit, e celebre nel mondo per avere ospitato i primi insediamenti industriali di General Motors, tanto per rimanere “in tema”) da martedì 21 a domenica 26 settembre. L’iniziativa, ideata dallo staff del NAIAS lo scorso anno e che avrebbe dovuto costituire una “appendice” al Salone 2021 vero e proprio, rappresenterà dunque l’unica manifestazione proposta.

I primi dettagli

Presso l’area “Concourse M1” (un “open space” che verrà allestito ad hoc per gli appassionati: ci sono, indicano gli organizzatori, una serie di spazi dedicati ed una pista da 2,4 km di lunghezza che servirà ai test drive), “Motor Bella” offrirà il destro per esporre novità di mercato e mettere in atto progetti rivolti alla nuova mobilità nonché iniziative culturali correlate. Una filosofia di “Salone aperto” inaugurata, con notevole successo, in tempi recenti dal Salone di Torino Parco Valentino e che ha subito fatto scuola.

Ultime notizie su Salone di Detroit

Il 2017 del comparto automobilistico è stato inaugurato dal salone di Detroit, fra le prime rassegne del nuovo anno ed appuntamento di maggior rilevanza fra quelli organizzati negli Stati Uniti. Si svolge presso il complesso f [...]

Tutto su Salone di Detroit →