Peugeot Night Vision, primo contatto con il futuristico sistema di visione notturna

Il dispositivo di guida notturna permette di rilevare la presenza di persone e altri esseri viventi in condizioni di scarsissima visibilità.

La scarsa visibilità notturna durante la guida può creare seri problemi di sicurezza, anche se per fortuna la tecnologia sta facendo passi da giganti per garantire la massima tranquillità anche in condizioni di guida non ottimali. Un grande aiuto in queste situazioni può arrivare dal futuristico ed inedito Peugeot Night Vision, sofisticato dispositivo di guida notturna sviluppato dalla Casa del Leone che permette di rilevare dopo l’imbrunire la presenza di persone e altri esseri viventi che si trovano davanti al veicolo e che, a causa della visibilità ridotta o limitata, risultano non distinguibili dall’occhio umano.

Tecnologia di derivazione militare

Questa tecnologia di derivazione militare, molto simile ai sistemi di visione notturna che si vedono nei film o nei telegiornali, è stata utilizzata per la prima volta nella seconda guerra mondiale, mentre per arrivare nel settore automotive è arrivata soltanto in tempi più recenti, ovvero a partire dagli anni 2000. Peugeot Night Vision sfrutta una speciale telecamera termografica ad infrarossi in grado di leggere la temperatura degli oggetti e degli esseri viventi che si trovano davanti la vettura. Questo speciale dispositivo è installato nella mascherina anteriore e può essere pulito tramite l’uso del liquido lavacristalli.

Come funziona

Le immagini termografiche catturate dalla camera vengono visualizzate al centro del display dedicato alla strumentazione 100% digitale PEUGEOT i-Cockpit. Il guidatore può scegliere se visualizzare le immagini in maniera permanente (selezionando l’opzione tramite una rotellina sulla razza del volante) o soltanto quando si presenta un potenziale pericolo. Le immagini appaiono sul display in scala di grigio e cambiano diventando più chiari nel momento in cui vengono visualizzati gli oggetti più caldi. La cosa sorprendente ed estremamente utile è che i pedoni e gli animali vengono evidenziati da dei riquadri di colore giallo che diventano rossi quando il dispositivo rileva un possibile rischio di impatto.

Tutti i pedoni e gli animali di altezza superiore a 50 centimetri vengono intercettati dalla telecamera quando risultano ubicati in un raggio di rilevamento – per i pedoni – che va dai 15 metri e può raggiungere i  200 metri, ovviamente a seconda delle condizioni di visibilità) e fino ad una velocità di 160 km/h. Ricordiamo inoltre che funziona esclusivamente al buio con anabbaglianti o abbaglianti attivi e  con una temperatura compresa tra -30 e +28 gradi.

Primo contatto a Milano

Il sistema Night Vision di Peugeot, implementato dai sistemi di assistenza alla guida, può aumentare la sicurezza attiva in maniera esponenziali. Abbiamo avuto la possibilità di testare di persona questa tecnologia futuristica al volante di una Peugeot 5008 nelle strade di Milano durante le ore notturne. Proprio come se fosse un “magico terzo occhio”, Night Vision ci ha permesso di individuare eventuali pericoli in largo anticipo, come ad esempio pedoni che attraversano la strada all’improvviso. Il dispositivo risulta ancora più utile quando si alza la nebbia e la visibilità diventa ancora più scarsa o quasi nulla (anche se non risulta sviluppato in maniera specifica per questa evenienza).

Prezzi e modelli

Il Peugeot Night Vision risulta già disponibile sui modelli Peugeot 508, 508 SW, 3008 e 5008 e può essere come optional al costo di 1.000 euro per le versioni GT e GT Pack.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Peugeot

Peugeot viene fondata nel 1810 ed è una società automobilistica e motociclistica francese parte del gruppo PSA Peugeot-Citroen. Nei [...]

Tutto su Peugeot →