Il marchio SRT verso l’addio? Stellantis smentisce

La notizia di una possibile chiusura della divisione SRT aveva creato scompiglio e fatto infuori gli appassionati del settore.

Nella giornata di ieri si era diffusa la notizia relativa alla decisione del Gruppo Stellantis – nato dalla fusione tra FCA e PSA – di mandare definitivamente in pensione la SRT (Street & Racing Technology), celebre divisione sportiva del marchio Dodge e Jeep.

Diffusa una smentita ufficiale

La notizia, rimbalzata in poche ore su tutti i media internazionali, aveva creato subito una lunga serie di polemiche, oltre ad aver inflitto una cocente delusione a tutti gli appassionati di sportive “Made in USA”. Per fortuna oggi è arrivata la smentita ufficiale da parte di Stellantis, comunicata attraverso la diffusione della seguente nota:

“Tutti gli elementi fondamentali del team “performance engineering” di SRT sono stati integrati nell’organizzazione ingegneristica globale della nostra azienda. Questa decisione avrà il doppio vantaggio di garantire che  le vetture targate “SRT” le offerte di prodotti incentrate sulle alte prestazioni continuino a soddisfare i più elevati standard di qualità e aspettative, aarzie anche al know how proveniente dal motorsport – la nota aggiunge inoltre che – Questi prodotti hanno deliziato gli appassionati per quasi due decenni e Stellantis continuerà a vendere e sviluppare la prossima generazione di veicoli a marchio Dodge/SRT, così come i veicoli Jeep e Ram che utilizzano la tecnologia SRT ad alte prestazioni”.

Modelli fino a 1000 CV di potenza

Oltre ad essersi occupata dello sviluppo della supercar Viper, la SRT è diventata celebre in tutto il mondo per le sue muscle car esagerate ed estreme, come la Charger e la Challenger, con quest’ultima realizzata anche in versione Damon con motore da ben 1.000 CV. Nona mancano anche potentissimi modelli a ruote alte targati SRT, come ad esempio la Dodge Durango Hellcat e la Jeep Gran Cherokee Trackhawk, entrambi equipaggiati con un V8 Hemi da 6.2 litri, in grado di sprigionare la bellezza di 712 CV.

Nata come divisione sportiva del brand Dodge, la SRT (Street and Racing Technology) è diventata nel 2012 una casa automobilistica autonoma statunitense, parte dell’orbita del Gruppo FCA (Fiat Chrysler Automobiles) e controllata da FCA US. Questo cambiamento avvenne in contemporanea con il lancio della quinta e ultima generazione della Dodge Viper: dopo appena due anni però, la SRT è stata reincorporata nella Dodge fino ai giorni nostri.

 

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Mercato auto

Tutto su Mercato auto →