Lamborghini: il 2020 è il 2° anno migliore di sempre, in arrivo due novità

L’emergenza sanitaria ed il lockdown hanno impedito al marchio di Sant’Agata Bolognese di poter ambire al sorpasso sull’anno record 2019: le consegne di inizio 2021 sono comunque superiori a quelle del periodo pre-pandemia, e nei prossimi mesi arriveranno due nuovi modelli V12.

Il 2020, che si farà a lungo ricordare per l’emergenza sanitaria che continua a tenere il mondo con il fiato sospeso, viene archiviato a Sant’Agata Bolognese come il secondo miglior anno di sempre, dopo il 2019 da record che si era concluso con un monte-vendite di 8.205 vetture. In effetti, se si tiene conto del lockdown di primavera dello scorso anno che aveva portato ad una chiusura di 70 giorni degli impianti, le performance finanziarie e commerciali sono state ugualmente “da primato”.

Ecco, in sintesi, la fotografia del consuntivo 2020 scattata dai vertici Lamborghini. Un bilancio decisamente positivo per l’azienda che fa parte del Gruppo Volkswagen, dal punto di vista del fatturato e delle consegne. E per il 2021 il neo-amministratore delegato Stephan Winkelmanntornato al timone di Lamborghini lo scorso novembre in sostituzione di Stefano Domenicali nominato CEO di Formula 1 – annuncia due ghiotte novità. Ma andiamo con ordine, iniziando con l’analisi delle “cifre che contano” per l’anno che si è appena concluso.

Le cifre del 2020

Nello specifico, Lamborghini ha nel 2020 consegnato 7.430 veicoli, con la conferma degli USA quale mercato principale (2.224 le vetture che oltreoceano sono andate ad arricchire il garage di altrettanti appassionati clienti), e davanti a Germania (607 unità), Cina, Honk Kong e Macao (604 esemplari complessivamente), Giappone (600 unità), Regno Unito (517) e Italia che con 347 vetture consegnate conclude l’ideale classifica dei Paesi di riferimento per Lamborghini. In termini di fatturato, il “Toro” ha raggiunto 1,61 miliardi di euro, cifra di poco inferiore (-11%) rispetto al 2019 appunto a causa di un calo che viene attribuito al forzato “stop” causato dalla pandemia.

Reazione immediata alle difficoltà

L’azienda, osserva il top management di Sant’Agata Bolognese, ha tuttavia dimostrato immediata reazione e flessibilità nel rispondere al drammatico contesto, attraverso un’attenta gestione dei costi e mantenendo una salvaguardia di continuità nel piano dei lanci. “La nostra immediata reattività, un ideale mix di modelli e la crescente richiesta di personalizzazione dei nostri prodotti hanno spinto gli indicatori di redditività ai massimi livelli. Il marchio, in un anno difficile, ha dato prova di grande forza e crescente attrattività, in controtendenza rispetto al trend del mercato del lusso globale”, commenta Winkelmann.

Le prospettive 2021

Per il nuovo anno, sotto i riflettori c’è il debutto di Lamborghini Huracàn GTO (Super Trofeo Omologata), che aveva rappresentato l’ultimo modello presentato nel 2020: una supercoupé da pista omologata per l’impiego stradale, e che si ispira tanto alla tradizione sportiva della serie di Huracán Super Trofeo EVO sviluppate appositamente per il campionato monomarca da Lamborghini Squadra Corse, ma anche ad Huracán GT3 EVO, vincitrice tre volte della 24 Ore di Daytona e due volte della 12 Ore di Sebring.

Riguardo all’operatività, Lamborghini ha iniziato con grande slancio il 2021, come dichiara lo stesso Winkelmann: “L’anno si apre con prospettive molto positive: le consegne dei primi due mesi di quest’anno superano già quelle del periodo precedente pre-pandemia e gli ordini finora raccolti coprono già nove mesi di produzione di quest’anno”. Si prevede quindi una nuova crescita, con la stima di un balzo in avanti della Cina al secondo posto fra i major market.

A breve i dettagli sulle due novità

Da segnalare, a questo proposito, la presentazione di due ulteriori novità di prodotto per i prossimi mesi: entrambe, anticipa Lamborghini, saranno sviluppate sulla motorizzazione-icona V12. La lineup è dunque destinata ad espandersi: ed è possibile ipotizzare che una delle due “big news” per le quali Lamborghini si dichiara pronta al taglio del nastro venga equipaggiata con il sistema di alimentazione ibrido a supercondensatore che aveva esordito a bordo della hypercar Siàn. Staremo a vedere.

Ultime notizie su Lamborghini

Tutto su Lamborghini →