In Giappone nasce il tetto solare flessibile

Realizzato in resina di policarbonato si adatta perfettamente alle superfici curve dell’auto

La giapponese Teijin e il suo partner Applied Electric Vehicles hanno sviluppato e presentato un nuovo tetto solare in policarbonato per future applicazioni alla mobilità. Si chiama Panlite e la sua caratteristica più interessante è che utilizza vetri in resina di policarbonato per adattarsi al meglio alle superfici dei veicoli.

L’ingrediente speciale: resina di policarbonato

Teijin ha utilizzato il proprio know-how nella verniciatura e nelle tecnologie in resina di policarbonato per modellare integralmente la superficie curva del tetto in una forma ideale, un processo estremamente impegnativo nel caso dell’utilizzo del vetro. Non solo il tetto in vetro Panlite è modellato in modo ottimale, ma raggiunge la resistenza e la rigidità richieste per la struttura di un’auto.

La resina di policarbonato convenzionale offre infatti un’eccellente resistenza agli urti, ma deve essere elaborata in modo speciale per raggiungere il livello di resistenza agli agenti atmosferici necessario per un uso esterno a lungo termine. E teijin a tal proposito garantisce fino a 10 anni. 

I test sul ‘Blanc Robot’

Per realizzare i test Teijin e Applied EV hanno applicato il loro tetto solare su un prototipo di pod EV per passeggeri, denominato Blanc Robot e che sfrutta una piattaforma per veicoli robotici a zero emissioni sviluppata da Applied EV. Durante le prove in Australia, le celle solari montate sul tetto Panlite hanno raggiunto una potenza di circa 330 W, che è equivalente a un pannello solare convenzionale.

I produttori hanno assicurato che il pannello solare può contribuire a ricoprire fino al 30% del fabbisogno energetico del veicolo in condizioni ideali e circa il 15-20% in una giornata tipica. Nelle giuste condizioni, ad esempio, ciò potrebbe estendere l’autonomia del Blanc Robot da 30 a 55 chilometri.

Teijin e Applied EV continuano a collaborare all’uso delle varie tecnologie per lo sviluppo di ulteriori componenti EV, inclusi elementi strutturali, vetri e pannelli esterni della carrozzeria, con l’intenzione di iniziare la produzione ad alto volume nella seconda metà del 2022.

Queste iniziative, insieme agli sforzi in corso per migliorare ulteriormente il nuovo tetto solare, dovrebbero contribuire all’obiettivo finale di raggiungere la politica di emissioni zero dal pozzo alla ruota in Giappone, che prevede una riduzione del 90% delle emissioni di gas a effetto serra entro il 2050.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Novità

Tutto su Novità →