Ferrari F8 Tributo by Novitec

La sportiva di Maranello con un upgrade meccanico da 80 CV, sospensioni nuove e un body kit aerodinamico.

La Ferrari F8 Tributo è l’ultimo modello ad essere passato per le officine del tuner tedesco Novitec, che ha portato la supercar italiana a motore centrale a nuovi livelli di prestazioni e dinamica.

E così dopo l’ultimo kit per la Ferrari 812 Superfast da 500 mila euro, ora Novitec propone questa Ferrari F8 Tributo leggermente più economica (430 mila euro) che riceve un upgrade altrettanto esclusivo.

Upgrade meccanico

Nella messa a punto più potente disponibile, il motore V8 biturbo da 3,9 litri della F8 può erogare 590 kW di potenza (791 CV) e 898 Nm di coppia, un aumento di 60 kW (80 CV) e 128 Nm. Stando al preparatore questo upgrade consentirebbe alla gran turismo italiana di raggiungere una velocità massima superiore ai 340 km/h della versione originale e uno scatto 0-100 km/h ancora più veloce, senza però rilasciare cifre ufficiali.

Scarico e ruote

Novitec offre inoltre, come optional, un sistema di scarico, placcato in oro, ad alte prestazioni, con o senza gestione elettronica del suono. Il sistema è completo di due grandi terminali di scarico rifiniti in una combinazione di carbonio e acciaio inossidabile nella parte posteriore. Per il reparto ruote sono poi disponibili diversi set di cerchi forgiati, realizzati dallo specialista Vossen, con ben 72 combinazioni possibili di colori e dimensioni da 21 pollici all’anteriore e 22 al posteriore.

Telaio e aerodinamica

Per quattro guarda il telaio, invece, le sospensioni Novitec ribassano l’assetto della Ferrari F8 Tributo di 35 mm, con la possibilità di montare anche un sistema di bordo che alza la sospensione di circa 40mm, per gestire al meglio i dossi.ì Passano all’aerodinamica, Novitec ha fatto sapere che tutti i componenti della F8 Tributo possono essere opzionati in una variante in carbonio nudo con un rivestimento trasparente lucido.

Le appendici aerodinamiche aggiuntive includono un inserto per la presa d’aria del cofano, mentre uno spoiler anteriore in due pezzi e le alette sulle prese d’aria laterali montate sul paraurti sono progettati per ridurre il sollevamento alle alte velocità. I pannelli bilancieri aiutano a dirigere il flusso d’aria, mentre gli specchietti laterali e i deflettori dell’aria delle prese d’aria laterali sono rifiniti in carbonio.

Al posteriore è stata montata anche un’ala più grande con montatura Novitec, anch’essa realizzata in fibra di carbonio e che  funziona in combinazione con il labbro dello spoiler posteriore per aumentare significativamente la deportanza dell’asse posteriore alle alte velocità. Infine sono disponibili diverse opzioni per il diffusore posteriore, inclusa una variante  migliorata della versione che incorpora la telecamera posteriore o una versione Novitec in carbonio completamente nuova.

I Video di Autoblog