F1: il mancato rinnovo di Hamilton? Per Ecclestone è uno show

L’ex patron della Formula 1 torna a parlare addentrandosi sulla vicenda Hamilton che tiene i tifosi con i fiato sospeso

Hamilton è pilota dei record, con la monoposto migliore, e con la prospettiva di diventare il driver più vittorioso di tutti i tempi in Formula 1, allora perché non rinnova il contratto con la Mercedes? Perché avrebbe fatto scadere tutto divenendo da gennaio uno svincolato di lusso? Se fosse un calciatore, diremmo che Messi da inizio mese è libero e il suo cartellino non costa nulla, ma è un pilota, e sa bene che non basta una squadra forte per cercare nuovi stimoli, serve anche un progetto rodato e vincente e la Mercedes ad oggi non ha rivali da questo punto di vista. Così, interviene Bernie Ecclestone sulla vicenda, dicendo la sua, senza farsi problemi, come sempre del resto.

E’ tutto uno show

Secondo l’ex patron della Formula 1 sarebbe tutto uno show, un modo per tenere alta l’attenzione su Hamilton anche in questo momento soporifero della massima formula in cui i team stanno affinando le monoposto per la prossima stagione, e i piloti stanno lavorando in palestra ed al simulatore per farsi trovare pronti in occasione dei test ufficiali.

Perché Hamilton e Daimler sono legati a doppio filo

Il pensiero di Ecclestone è condivisibile, perché arriva puntuale ed affilato, ma ci sono altri fattori da considerare. Il primo è che Hamilton va oltre la Formula 1, è un personaggio che incarna valori più alti e, oltre tutto, ha un seguito social pazzesco, per cui rappresenta il testimonial ideale per le auto del Gruppo Daimler. Il secondo riguarda il regolamento attuale, visto che almeno per un’altra stagione è difficile che la Mercedes possa essere sconfitta, così Hamilton potrebbe conquistare il suo ottavo titolo mondiale con una certa tranquillità. Quindi, ci sono tutti i presupposti per arrivare ad una firma.

Gli interrogativi potrebbero riguardare il prossimo futuro

Forse quello che veramente porta a delle riflessioni, non è, come qualcuno ha sottolineato, il fattore economico, ma l’impegno Mercedes nei prossimi anni in Formula 1. Il Costruttore potrebbe anche ritirarsi rimanendo fornitore di power unit per Aston Martin, MeClaren ed altri team, o potrebbe non offrire garanzie di vittoria assoluta con il nuovo regolamento, e si sa, in Formula 1 spesso un ciclo si chiude quando cambiano le regole. Forse si sta lavorando ad una formula che possa essere vantaggiosa sia per la Mercedes che per Hamilton, il quale non ha nascosto di voler vincere in Ferrari, dove di recente i campioni del mondo Alonso e Vettel hanno fallito, e a 36 anni non ci sarebbero tante stagioni a disposizione per vestirsi di rosso… Così, non è escluso che Hamilton possa volere quella libertà contrattuale per fare il grande salto qualora la rossa possa diventare vincente nel 2022.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Formula Uno

Tutto su Formula Uno →