Raid dell'Etna 2019: tappa sul circuito della Targa Florio [Foto]

Auto storiche da sogno e volti noti del collezionismo al 22° Raid dell'Etna, che propone un fantastico itinerario alla scoperta di luoghi suggestivi della Sicilia e della Calabria.

Andrà in scena fino al 5 ottobre il Raid dell'Etna 2019, manifestazione internazionale per auto storiche che si sta snodando su un itinerario di mille chilometri, alla scoperta delle residenze nobiliari e dei volti meno noti della Sicilia e...non solo. Numerose le vetture al via, con splendidi esemplari di Alfa Romeo, Porsche, Bentley e Mercedes, solo per citarne alcune. 

Da segnalare la presenza, fra i gioielli del biscione, di una RL Targa Florio del 1924, di una 6C 1750 cabrio del 1939 e di una 1750 GS Touring del 1933. Da menzionare, inoltre, la splendida Bentley 4 1/4 Le Mans del 1936 e la Diatto 20 S Torpedo del 1923, quest'ultima portata in gara dal noto collezionista Corrado Lopresto.

Il rombante corteo ha preso le mosse il 28 settembre, suscitando grande interesse fra gli appassionati e i collezionisti. Gli equipaggi, provenienti da varie aree del mondo, si stanno confrontando con oltre 60 prove cronometrate. Sono 77 le auto storiche in gara, giunte in Sicilia da 11 nazioni diverse. L'evento, che nel 2019 celebra la 22ª edizione, gode di ottima fama. Quest'anno una grande novità: per la prima volta i protagonisti faranno tappa anche in Calabria, sfilando sul lungomare di Reggio Calabria.

Molto suggestiva la partenza dal centro di Palermo, città che abbraccia sempre con grande calore questi eventi. Ieri noi di Autoblog.it abbiamo seguito l'escursione sulle Madonie, nelle aree di Floriopoli, Cerda e Sclafani Bagni, per rendere omaggio ad alcuni luoghi della storica Targa Florio, prima del pernottamento ad Altavilla Milicia. Le foto offrono il nostro resoconto visivo della giornata, baciata da uno splendido sole. 

Oggi si toccheranno località come Mirto, Capri Leone, Messina e Villa San Giovanni. Domani sarà il turno di Reggio Calabria (con visita al Museo Nazionale dei "Bronzi di Riace") e Scilla. Giovedì 3 ottobre il rientro in Sicilia, con destinazione Taormina, perla dello Ionio. Dopo sarà il turno dell'Etna. Il 5 ottobre entreranno in scena Enna, Pergusa e Catania dove, presso il Palazzo Manganelli dei Principi Borghese, si terrà la cena di gala.

Sabato 5 ottobre, sempre a Catania, la fine della manifestazione. Per i vincitori tanti premi, fra i quali spiccano il Trofeo Eberhard & Co., la Coppa delle Dame, Il Trofeo Porsche Tribute. Anche se molte tappe mancano ancora all'appello, la soddisfazione dei protagonisti è già palpabile, per aver vissuto un'esperienza di grande valore turistico, gastronomico e di guida. 

  • shares
  • Mail