Volkswagen chiede all'UE ricarica gratis per le auto elettriche


Il Salone di Francoforte 2019 passerà alla storia per la conversione all’elettrico del marchio Volkswagen. L’ombra del Dieselgate si fa sempre più piccola e il Gruppo di Wolfsburg lavora sodo per trasformare la sua immagine.


A trainare i marchi Volkswagen verso l’Era delle auto elettriche ci sono in prima fila la nuovissima ID.3, la spettacolare e tecnologica Porsche Taycan e le piccole city car a zero emissioni Seat e-Mii, Skoda Citigo iV e Volkswagen e-UP! Ma alla kermesse tedesca i piani del Gruppo non si sono limitati alle novità di prodotto.


VW ha infatti richiesto a gran voce una maggiore partecipazione dell’Unione Europea  allo sviluppo della mobilità sostenibile, con un ambizioso piano di ricarica gratis per le auto elettriche. Non è più un segreto, ormai, che la transizione verso la mobilità a zero emissioni si stia già mettendo in atto, ma sono ancora molte le barriere da superare.


L’infrastruttura di ricarica, con il suo accesso e i suoi costi, è uno degli handicap più difficili che limitano, ancora, le possibilità dell’auto elettrica. Per questo Volkswagen vorrebbe facilitare l’accesso a tutti i clienti pronti ad acquistare auto elettriche al di sotto dei 20mila euro (purtroppo, però, ancora non presenti sul mercato).


La proposta è stata lanciata direttamente dal consigliere delegato del Gruppo Volkswagen, Herbert Diess, durante la presentazione della nuova Volkswagen ID.3, di fronte al pubblico del Salone di Francoforte, approfittando della presenza della cancelliera tedesca Angela Merkel e del presidente dell’Associazione dell’Industria Automobilistica, Bernhard Mattes.


Volkswagen, inoltre, ha annunciato l’obiettivo di 70 auto elettriche in commercio entro il 2028, con investimenti di 44 miliardi di euro. Ovviamente da ammortizzare. 

  • shares
  • Mail