BMW apre la porta all'idrogeno con la i Hydrogen NEXT

A Francoforte la Casa bavarese presenta la sua proposta con pile a combustibile, basata sulla nuova X5


Al Salone di Francoforte 2019 BMW ha presentato la sua proposta con batteria a combustibile d’idrogeno, che si incarna in un prototipo battezzato BMW i Hydrogen NEXT. Basata sulla nuova BMW X5, sarà il primo modello del marchio bavarese a integrare questa tecnologia a zero emissioni. Anche se la famiglia a idrogeno, che sarà ospitata all’interno della gamma ‘i’ di BMW, non arriverà sul mercato prima del 2025. Infrastrutture permettendo.


La concept a idrogeno di BMW monta due serbatoi (disposti a T) per il combustibile, montati al centro del pianale, dentro al tunnel della trasmissione. La batteria si trova invece nel cofano anteriore, mentre all’asse posteriore è stata posizionata un’ulteriore batteria che immagazzina l’energia recuperata in frenata e gestisce i picchi di potenza. Sempre al posteriore il powertrain della Hydrogen NEXT prevede il posizionamento del motore elettrico, le cui specifiche su potenza e prestazioni non sono state svelate. Anche se BMW ha dichiarato che un rifornimento completo di idrogeno avviene in 4 minuti.



Esteticamente la BMW i Hydrogen NEXT si differenzia dalla X5 convenzionale per gli accenti in blu sulla carrozzeria, inspirati alle altre componenti della famiglia 'i', come la i3 e la i8. Il logo del costruttore tedesco è anch’esso incorniciato in una placca blu e la stessa tonalità cromatica è ripresa dalla cornice della griglia anteriore a doppio rene e dalle prese d'aria frontali.


Il blu è presente anche sulle ruote, sui gruppi ottici anteriori e sul paraurti posteriore che integra un diffusore dal design chiuso e, ovviamente, privo di terminali di scarico.


  • shares
  • Mail