Nuova Nissan Juke: la versione speciale Premiere Edition in serie limitata

Ecco la Nissan Juke Premiere Edition, prima versione speciale della nuova SUV di piccole dimensioni, disponibile in soli 500 esemplari.


In vista del debutto ufficiale, la nuova Nissan Juke sarà disponibile sul mercato europeo nella versione speciale Premiere Edition che sarà prodotta nella serie limitata a 500 esemplari, di cui solo 30 destinati al mercato italiano. Questa speciale declinazione della seconda generazione della piccola SUV nipponica potrà essere prenotata solo online, mentre la commercializzazione partirà nel mese di novembre.

La nuova Nissan Juke Premiere Edition sarà proposta in un'unica combinazione cromatica, con la carrozzeria di colore Black Metallic abbinata alla tinta Fuji Sunset Red del tetto 2-Tone, nonché del pacchetto di Personalizzazione Esterna che prevede la medesima colorazione per le calotte degli specchietti retrovisori, le modanature laterali e le finiture dei paraurti. L'allestimento sarà lo stesso della configurazione Tekna, ma con la dotazione di serie più ampliata.

Infatti, la nuova Nissan Juke Premiere Edition sarà dotata anche di cerchi in lega da 19 pollici di diametro, sedili anteriori Monoform in pelle e Alcantara Black, sistema di riscaldamento dei sedili, parabrezza termico e impianto audio Bose Personal Plus con otto altoparlanti, di cui due Bose Ultra Nearfield installati nei poggiatesta anteriori. Inoltre, sono previsti anche i tappetini, il battitacco illuminato e la placca del numero di serie con il logo Premiere Edition.

Infine, la dotazione di serie della Nissan Juke Premiere Edition comprende anche il pacchetto Nissan Intelligent Mobility, completo di Around View Monitor con sensori di pareggio anteriori e posteriori, Cruise Contro Intelligente, Sistema Intelligente di allerta attenzione guidatore, Sistema Intelligente di avviso e intervento angolo cieco, Sistema Intelligente di rilevamento posteriore degli ostacoli in movimento e Sistema Intelligente di mantenimento della corsia, senza dimenticare il dispositivo ProPilot a guida parzialmente autonoma.

  • shares
  • Mail