Salone di Francoforte 2019: Opel Corsa-e prima auto da Rally elettrica

Opel Corsa-e verrà presentata al Salone di Francoforte come la prima auto elettrica da rally prodotta a Rüsselsheim. In seguito verrà sviluppata una competizione per lanciare nuovi piloti.

Sarà presentata in anteprima mondiale al Salone di Francoforte 2019, stiamo parlando della prima vettura da rally completamente elettrica prodotta da Opel, una grandissima novità che è pronta a segnare un'epoca. Il modello dal quale prende origine è la Opel Corsa-e, convertito in versione da rally per competere nelle gare di questa disciplina sportiva a quattro ruote. Infatti, nel 2020 si darà il via alla competizione chiamata Adac Opel e-Rally Cup, il primo monomarca elettrico al mondo di questo tipo riservato a vetture a batteria.

La Casa di Rüsselsheim ha deciso di mettere in produzione 15 vetture, in vista della prima stagione di corse, che saranno destinate ai clienti ad un prezzo che si aggirerà intorno ai 50.000 euro. A disposizione ci sarà un motore elettrico sincrono da 136 CV e 260 Nm alimentato da una batteria agli ioni di litio da 50 kWh che porterà il peso della vettura a 1.400 kg. Non avrà la trazione integrale, ma quella anteriore gestita da un differenziale Torsen, mentre per le sospensioni verranno adottate delle specifiche per i rally. I freni avranno delle regolazioni personalizzate per il recupero dell'energia, comprensivi di pinze a quattro pistoncini con dischi anteriori ventilati da 232 mm e posteriori da 264 mm con freno a mano idraulico. Il pacchetto da rally viene completato con roll cage, sedili da gara con cinture a cinque punti, un estintore ad azionamento elettrico e un cruscotto da competizione con data logger integrato.

Questo modello nasce anche per dare un'opportunità ai giovani piloti di mettersi in mostra, proprio come accadeva con la Opel Adam. Il nuovo Adac Opel e-Rally Cup si correrà durante i round del campionato tedesco di rally e altri eventi selezionati. L'inizio della serie è previsto per l'estate 2020. Almeno dieci turni di qualificazione fino al 2021 formeranno una cosiddetta "Super Stagione". Una piramide di supporto per i giovani piloti fa parte del concetto, che prevede anche una nuova edizione della fortunata ADAC Opel Rally Academy, fondata nel 2016, come primo livello. All'epoca, oltre 1.000 giovani hanno mostrato il loro interesse per l'esclusivo "casting rally", che ha portato direttamente all'ADAC Opel Rally Cup i partecipanti più talentuosi. Questo concetto di successo sarà continuato ed esteso al massimo livello internazionale di questo sport. Dopo essersi diplomati all'Accademia e all'ADAC Opel e-Rally Cup, i migliori giovani piloti passeranno al Campionato europeo Junior Rally con la nuova Opel Corsa R2. L'integrazione di Opel nel Groupe PSA offre ulteriori possibilità per i migliori talenti: infatti chi sarà meritevole potrà trovare un sedile in Peugeot che compete con potenti macchine FIA ​​R5 e successivamente in Citroën che corre nel WRC.

  • shares
  • Mail