BMW raddoppia la produzione di batterie in America per le future X5 e X3 ibride

Lo stabilimento di Spartanburg ha ampliato la produzione per rispondere alla domanda crescente

I nuovi modelli ibridi plug-in di BMW X5 e X3 adotteranno delle batterie di quarta generazione. Per la loro produzione, il marchio bavarese ha raddoppiato la produzione presso lo stabilimento americano di Spartanburg nello Carolina del Sud. La nuova catena di montaggio sarà in grado di produrre diversi tipi di batterie di quarta generazione per equipaggiare la crescente gamma di veicoli elettrificati. Queste batterie saranno tecnologicamente evolute e riusciranno a migliorare le prestazioni e l'efficienza.

“Abbiamo investito circa dieci milioni di dollari USA in una nuova linea di assemblaggio delle batterie e ampliato l'area a oltre 8.000 metri quadrati. Ciò significa che potremmo raddoppiare il numero di batterie prodotte per soddisfare la domanda del mercato ", spiega Michael Nikolaides, Senior Vice President Engines and Electrified Drivetrains, BMW Group.

Entro la fine dell'anno, oltre 120 persone saranno impiegate nella produzione di batterie presso lo stabilimento di Spartanburg, dopo aver completato un programma di formazione completo per acquisire il know-how tecnologico necessario per la produzione di batterie.  "Dal 2015 produciamo batterie presso lo stabilimento di Spartanburg, rendendo il BMW Group un pioniere dell'elettromobilità negli Stati Uniti", afferma Knudt Flor, Presidente e CEO di BMW Manufacturing, Co., LLC. Negli ultimi quattro anni, il team di assemblaggio delle batterie dell'impianto ha prodotto un totale di oltre 45.000 batterie.

Attualmente sono tre gli stabilimenti dove si costruiscono batterie: quello di Dingolfing in Germania, lo stabilimento BMW Group Spartanburg negli Stati Uniti e il Powertrain della sua joint venture, BMW Brilliance Automotive (BBA).

  • shares
  • Mail