La nuova Defender sulle dune di Dubai nelle mani degli esperti di Croce Rossa

Il test di sviluppo effettuato presso la base principale della IFRC celebra anche il rinnovo di una partnership di 65 anni

Il prototipo della nuova Land Rover Defender è stata messa alla prova in un test inusuale sotto lo sguardo attento degli esperti di guida all-terrain della Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa (IFRC). I recenti test di sviluppo hanno fatto tappa a Dubai, presso la base principale della IFRC, in attesa del debutto che avverrà durante l'anno. Gli ingegneri Land Rover hanno dimostrato ai colleghi dell'IFRC le potenzialità del veicolo su strada ed in off-road, prima di cedere il volante ai loro esperti che a loro volta hanno messo alla prova il veicolo nel deserto e sulle dune di sabbia della regione e sulla tortuosa autostrada di Jebel Jais.

È stata questa l'occasione anche per celebrare il rinnovo della partnership globale con l'IFRC - un rapporto che dura da oltre 65 anni, dal 1954, quando le prime Land Rover entrarono in servizio nella regione come dispensari mobili. Quest'anno ricorre il centenario dell'organizzazione, che celebra "100 anni di speranza" e per i prossimi tre anni Land Rover sosterrà le iniziative di preparazione e risposta alle calamità in Paesi come India, Messico e Australia.

Il test, che ha offerto agli esperti della flotta IFRC l'opportunità di provare la nuova Defender prima del debutto, è la fase più recente del suo programma di sviluppo. Finora i prototipi hanno percorso oltre 1,2 milioni di chilometri di prova, inclusa la settimana in Kenya con l'organizzazione ambientalista Tusk, ed un'apparizione dinamica al Goodwood Festival of Speed.

"La Croce Rossa aiuta ogni anno milioni di persone in difficoltà, in quasi tutti i Paesi del mondo. Operiamo nei luoghi più inaccessibili della Terra, spesso su terreni molto difficili; per questo le nostre squadre devono poter affrontare qualsiasi situazione. Siamo orgogliosi di essere partner Land Rover dal 1954, e di mettere alla prova la nuova Defender, poiché insieme riusciremo a raggiungere le comunità più vulnerabili del mondo, ovunque esse siano", ha dichiarato Ilir Causha, Team Lead for Global Fleets and Logistics dell'IFRC.

  • shares
  • Mail