Lancia Stratos World Symposium: 19-22 settembre a San Martino di Castrozza

Dal 19 al 22 settembre il mito della Lancia Stratos riprende vita con alcuni giorni dedicati alla riscoperta del mito firmato Lancia e delle strade dolomitiche di San Martino di Castrozza.

Non ha bisogno di presentazioni la Lancia Stratos, la sua storia parla per lei, la sua linea è immortale, i suoi trionfi sono incisi per sempre nella grande storia dei Rally e dell'automobilismo italiano e internazionale. La vettura di Lancia è nata nel 1970 per merito della carrozzeria Bertone con la firma prestigiosa di Marcello Gandini, già creatore di alcune favolose auto nostrane. Al Rally di San Martino fu protagonista di uno straordinario triennio 1975-1977, che coincise con le vittorie nel mondiale costruttori e che portò alla ribalta piloti come Raffaele Pinto, Bernard Darniche e Sandro Munari. La Stratos fu la prima automobile di serie, specificatamente progettata per i rally, entrò definitivamente nel mito, di pari passo come il “San Martino” prima maniera (1964-1977), che richiamava folle oceaniche. Il 1977 fu canto del cigno per la vettura di Lancia che per il San Martino, infatti la fusione tra l'azienda fondata da Vincenzo Lancia e Fiat-Abarth decretò l’accantonamento progressivo della Stratos a vantaggio della nuova Fiat 131 Abarth, mentre le nuove norme di sicurezza costrinsero gli organizzatori del Rally a mollare, dopo aver toccato l’apice della Coppa Fia Piloti.

Il “Lancia Stratos World Symposium”, a cura de L’Officina Italiana e patrocinato da Aci Storico e Aci Trento, si svolgerà a San Martino di Castrozza da giovedì 19 a domenica 22 settembre 2019, il weekend successivo al 39° Rallye San Martino di Castrozza valido per il Campionato Italiano Wrc con coefficiente 1,5. Qui si potrò godere dello scenario Dolomitico, assaporare l'era d'oro dei motori e tramite “La Stratos nella leggenda”, al quale parteciperanno piloti e meccanici che hanno fatto la storia del Rally, approfondire la storia di questo leggendario modello. Presenza importante quella di Gianni Tonti, direttore tecnico del Reparto Corse Lancia nel periodo aureo (1967-1984).

Il programma prevede, per Giovedì 19 settembre, l'arrivo dei partecipanti a San Martino di Castrozza e sistemazione presso l'Hotel Savoia con cena di benvenuto con ospiti d’eccezione. Venerdì 20 settembre ci saranno le verifiche tecniche ed esposizione delle vetture per le vie di San Martino, mentre nel pomeriggio prova delle auto su percorso in salita (8 km) che segue la SS50 fino al Passo Rolle (1984 m s.l.m.). In serata il Symposium presso la Sala Congressi e a seguire la cena a Malga Ces. Sabato 21 settembre inzia il Grand Tour delle Dolomiti sulle strade che sono state teatro di grandi battaglie nel Rally di San Martino. Qui si potrò rivedere la Stratos in un ambiente unico, dove nel passato ha scaldato il cuore dei tanti appassionati. Nel proseguo della giornata è previsto un pranzo leggero a km zero a base di prodotti tipici locali del Trentino. Rientro a San Martino con cena e party finale. Domenica 22 settembre, a conclusione, ci sarà la cerimonia presso l’Hotel Savoia.

  • shares
  • Mail