Renault Megane R.S. Trophy-R, nuovo record al Spa-Francorchamps

Dopo il Nurburgring, la belva da 300 CV della Losanga stabilisce un nuovo record trasmesso in diretta sui social

Dopo aver fatto scintille anche sul circuito del Nurburgring, la nuova Renault Megane R.S. Trophy-R stabilisce un nuovo record di 2’48’’338 (più di 5 secondi di scarto rispetto al record precedente) nella categoria trazione anteriore di serie sul circuito di Spa-Francorchamps nell’ambito degli R.S. Days. Per l'occasione il record è stato trasmesso in diretta sui social network di Renault Sport, in occasione dell’apertura del 5° appuntamento della Formula Renault Eurocup, il 24 luglio.

A fare la differenza non è stata solo la potenza, in quanto il motore da 300 CV è lo stesso di Megane R.S. Trophy, lanciata all’inizio del 2019. La versione Trophy-R, protagonista dell'impresa, è stata sviluppata come un’auto da corsa da un team ristretto dedicato che si è concentrato su tre assi: massima riduzione di peso (fino a 130 kg rispetto a Megane R.S. Trophy, opzioni escluse), aerodinamica rivisitata e sviluppo più radicale degli assali. Sarà lanciata sul mercato prima di fine 2019, in una serie limitata a 500 unità numerate, al prezzo di 55.000 euro.

La storia di Megane R.S. e dei suoi record dura da oltre un decennio, soprattutto al Nurburgring. Comincia nel 2008 con un primo record registrato nella categoria trazione anteriore di serie: Megane R.S. R26.R fa il giro della Nordschleife in 8’17’’. Un tempo che sarà letteralmente sbriciolato 3 anni dopo, nel 2011, dalla seconda generazione di Megane R.S. nella versione Trophy, in mano al pilota – collaudatore Laurent Hurgon (8’07’’97). Nel 2014, quest’ultimo passa per la prima volta sotto la soglia degli 8 minuti (7’54’’36) con la versione Trophy-R di Megane III R.S.. Sempre lui ha segnato, con nuova Megane R.S. Trophy-R, un nuovo tempo di riferimento di 07’40’’100 sul percorso di 20,600 km della Nordschleife (ossia 07’45’’389 sul giro completo ufficiale di 20,832 km), in una caccia al record dove era diventato sempre più difficile guadagnare anche un solo secondo. Oggi Laurent Hurgon batte un nuovo record, questa volta sul circuito di Spa-Francorchamps.

  • shares
  • Mail