Ford: con Vodafone arriva la tecnologia per trovare il parcheggio

Ford e Vodafone stanno sviluppando una tecnologia di connessione tra veicoli chiamata Parking Space Guidance, per trovare più facilmente parcheggio nei centri urbani.

La ricerca del parcheggio è uno degli elementi che mette in comune tutti gli automobilisti del mondo, una fonte di stress e di tempo perso indescrivibile. In città come Londra e Francoforte viene stimato che il conducente medio trascorra ben 67 ore all'anno alla caccia di un parcheggio per un costo totale di 1.250 euro. Il problema però non è la mancanza di parcheggio, infatti il tasso di occupazione dei essi arriva soltanto alla soglia del 50%, quindi è in questo scenario entrano in gioco Ford e Vodafone che hanno sviluppato una tecnologia basata sulla connessione tra i veicoli che renderà più facile la ricerca dei parcheggi nelle città. Questa tecnologia si chiama Parking Space Guidance e consentirà di mostrare ai conducenti il numero di parcheggi liberi vicini e il modo più facile per raggiungerli.

Tobias Wallerius, Engineer, Product Development, Ford of Europe spiega il progetto Parking Space Guidance: “I navigatori sono perfetti per aiutarci a raggiungere la nostra destinazione, ma non sono così utili quando si tratta di trovare un parcheggio, specialmente nei centri cittadiniParking Space Guidance è una tecnologia basata sui connected cars che può aiutare i conducenti a completare più rapidamente il viaggio, risparmiando denaro e tempo oltre che a migliorare la qualità complessiva dell’aria”.

Michael Reinartz, Head of Innovation, Vodafone, ha aggiunto: "Quando i veicoli potranno scambiare dati con le infrastrutture in tempo reale, il traffico diventerà più intelligente, la ricerca di un parcheggio diventerà meno stressante e le persone arriveranno a destinazione più rapidamente". 

Parking Space Guidance si aggiorna in tempo reale sulla base dei dati relativi ai parcheggi, e rientra tra i test in corso nell'ambito di KoMoD (Kooperative Mobilität im digitalen Testfeld Düsseldorf) , il quale è un progetto sviluppato da Ford e Vodafone dal costo di 15 milioni di euro per lo sviluppo di soluzioni innovative e connesse per la mobilità del domani. I veicoli della sperimentazione si muovono per la città e ricevono le informazioni sul percorso e sui parcheggi da un sistema centrale, in base alla loro geolocalizzazione, insieme ai dati provenienti dai segnali stradali digitali dinamici nelle vicinanze.

  • shares
  • Mail