Mitsubishi: la Lancer Evolution potrebbe presto rinascere

La casa giapponese potrebbe far rinascere l'iconico modello sportivo Lancer Evolution. L'undicesima versione della berlina quattro ruote motrici dovrebbe montare sotto il cofano il motore 2.0 litri quattro cilindri di origine Renault, lo stesso che equipaggia la Megane RS, che nella sua configurazione più performante, eroga 300 CV

Mitsubishi Lancer Evolution Final Edition

Tra i tanti miti dell'automobilismo moderno, uno dei modelli più iconici e apprezzati degli anni '90 è sicuramente la Lancer Evolution. Berlina con cinque porte, trazione integrale, potente, divertente e inarrestabile. Le indubbie doti tecniche e dinamiche hanno permesso alla vettura di conquistare risultati di rilievo anche nel mondiale Rally, dove nel 1998 ha conquistato il titolo costruttori.

Dopo 10 versioni, Mitsubishi potrebbe presto far rinascere il mito della Evo: la casa giapponese starebbe sviluppando l'undicesima generazione sfruttando la base offerta dal motore 2.0 litri quattro cilindri di origine Renault che andrà ad equipaggiare la prossima Megane RS.

Nella sua configurazione più performante, il propulsore è in grado di erogare circa 300 CV, che sarebbero gestiti da un cambio a doppia frizione e, ovviamente, dalla trazione integrale S-AWC, da sempre l'elemento distintivo della sportiva di Mitsubishi. Non è da escludere, tuttavia, che i tecnici giapponesi decidano di accoppiare l'unità a benzina con una soluzione ibrida da 48 Volt, che consentirebbe un incremento della potenza fino a circa 350 CV.

La Mitsubishi Lancer Evolution XI conterebbe sulla condivisione di risorse tra Renault, Nissan e Mitsubishi, che mettendo in campo tutte le loro conoscenze e risorse nel mondo delle vetture sportive, potrebbe realizzare una vettura che renda onore al glorioso passato di una delle automobili appartenenti all'immaginario di ogni automobilista.

  • shares
  • Mail