Seat gamma SUV: personalità, tecnologia e potenza

Design made in Barcellona, eleganza, sportività e cura per il dettaglio, questi i tratti distintivi dei tre SUV Seat...

Seat Urban Vehicles: personalità, tecnologia e potenza

Integrata nel Gruppo Volkswagen, Seat progetta, sviluppa, produce e commercializza vetture, esporta l’80% delle proprie auto ed è presente in ben 80 Paesi dei cinque continenti. Un'integrazione che, in un certo senso, non rende giustizia a questo marchio, soprattutto a livello di percezione del brand. Parliamo di una marca con un suo carattere e un'identità ben definita in continua crescita e rafforzamento, sempre attenta ai cambiamenti e alle mutazioni sociali.

Un'identità sempre più dichiarata dalla Casa iberica e ribadita da una campagna di comunicazione di rottura che vuole andare oltre i cliché triti e ritriti dell'automotive. Forte del suo pubblico giovanile più giovane di 7 anni rispetto alla media del settore in Italia Seat punta sui millenials, ma non solo, provando ad ispirare una generazione e ad intaccare lo status quo attraverso l'innovazione. E lo fa grazie a messaggi ragionati e provocatori cercando di lasciare un segno nell'immaginario collettivo. Vedere per credere...

Una comunicazione ideata per aggredire un segmento sempre in forte crescita con il lancio della famiglia dei SUV del marchio di Martorell, grazie ad una brillante rivisitazione del significato dell'ormai celebre acronimo ribattezzato Seat Urban Vehicles. Arona, Ateca e Tarraco, un vero tridente d'attacco messo in campo per rafforzare immagine e identità e dare del filo da torcere ai competitor che già affollano questo segmento che solo in Europa ha raddoppiato il proprio volume di vendita negli ultimi cinque anni. Del resto gli ultimi numeri della multinazionale con sede a Barcellona parlano chiaro: solo in Italia, nel 2018, su un totale di 19.500 unità vendute da Seat il 42,8% sono SUV, ben 8.531 vetture, e un risultato che nei primi quattro mesi del 2019 è cresciuto del 13,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Design made in Barcellona, eleganza, sportività e cura per il dettaglio, questi i tratti distintivi dei tre SUV Seat equipaggiati con motori in grado di soddisfare ogni necessità. Cilindrate che vanno dal 1.0 TSI fino al 2.0 TSI o TDI con potenze comprese tra i 90 CV e i 190 CV. Propulsori efficienti e affidabili abbinati al cambio manuale o automatico DSG insieme alla trazione 4Drive disponibile a seconda dei modelli. Ma non solo, la novità assoluta e punto di forza della strategia di attacco a questo particolare segmento della Casa spagnola è quella di proporre il primo SUV al mondo dotato di un motore alimentato a metano, il 1.0 TGI da 90 CV. Strategia che sarà rinforzata a breve quando sarà finalmente disponibile la versione ibrida elettrica Plug-in del "maggiore" dei Seat Urban Vehicles, il Tarraco.

Tre SUV che dispongono di equipaggiamenti tecnologici innovativi e all'avanguardia sia a livello di sicurezza che di connettività, ma anche a livello di funzionalità. Virtual Cockpit, Traffic Jam Assist, Lane Assist, Adaptive Cruise Control e sistemi di Pre-Crash Assist e Rollover Assist insieme alla tecnologia Seat Full link per far dialogare l'auto con lo smartphone grazie ai protocolli Apple CarPlay, Android Auto e Mirror Link, ma anche celebri app dedicate alla musica e all'intrattenimento come Spotify e Shazam, senza dimenticare Waze per la navigazione e l'assistente vocale Amazon Alexa a sottolineare proprio la vocazione social e digitale della Casa iberica.

Seat Tarraco: anima latina e linee teutoniche



Siamo andati a Verona per vedere e toccare con mano la gamma SUV del marchio spagnolo, un piccolo viaggio nella campagna veronese dove abbiamo testato le tre vetture su percorsi differenti alla scoperta di due eccellenze del territorio che come Seat si distinguono per una forte individualità ed un carattere scolpito nel tempo, ma un'identità che, come per definizione non è immutabile, ma si trasforma con la crescita e i cambiamenti sociali: la cantina Bellaguardia che custodisce la tradizione dello spumante con metodo classico, la Fondazione Bisazza con l'arte del mosaico.

Abbiamo deciso di approfondire la conoscenza con l'ultimo arrivato della gamma e lanciato poche settimane fa: il Tarraco. Sebbene il design sia ideato e sviluppato in Spagna il maggiore dei SUV Seat presenta linee pulite ed eleganti di chiaro retaggio teutonico. Colpisce la nuova griglia esagonale che anticipa quelli che saranno i tratti stilistici delle vetture Seat del futuro. Importanti le dimensioni, 4,735 metri di lunghezza e 1,658 metri di altezza che danno vita ad un abitacolo confortevole e spazioso con proporzioni ben rispettate all’esterno e ottenute grazie ad una serie di soluzioni collaudate che permettono due diverse configurazioni a 5 o 7 posti. Configurazioni con una diversa capacità carico di serie: 700 litri con la terza fila di sedili abbattuta che arriva fino a 1.775 litri abbattendo seconda e terza fila per la versione a 5 posti, 760 litri espandibile fino a 1.920 litri con i sedili reclinati per il 7 posti.

Virtual cockpit con display digitale da 10,25” che sostituisce il classico cruscotto e sistema di infotainment centrale con display da da 8”. Si nota subito la qualità delle rifiniture degli interni eleganti, accurate e di buon livello. Abbiamo saggiato le caratteristiche del propulsore 2.0 TDI da 190 CV abbinato al cambio DSG a doppia frizione e sette rapporti con trazione integrale 4Drive. Un motore docile, ma sempre pronto e scattante al momento giusto e un piacere di guida tipico dei SUV con la guida rialzata che dona una grande visibilità grazie all'importante altezza da terra che agevola il fatto di trovarsi al cospetto di un'auto dalle dimensioni imponenti ma al contempo estremamente agile. Tre le modalità di guida: Normal, Eco e Sport, mentre in alternativa si può usare il sistema automatico capace di adattarsi in base alla superficie stradale e allo stile di guida.

Seat Tarraco è un'auto da provare e tutta da scoprire, il prezzo? Si parte dai 29.975 euro per la versione con motore 1.5 TSI in allestimento Style per arrivare al top di gamma con l'allestimento Xcellence e motore 2.0 TDI cambio automatico DSG e trazione integrale 4Drive al prezzo di 42.975 euro con ricche dotazioni già a partire dalla versione base. Ma oggi il Seat Tarraco è disponibile con una particolare e stuzzicante promozione che parte da un prezzo speciale di ben 24.000 euro e sole 199 euro al mese...

  • shares
  • Mail