Maserati: a Forte dei Marmi la festa per i 60 anni di raduni

A Forte dei Marmi si è svolta la riedizione del primo raduno automobilistico con le Maserati protagoniste.

Dall'estate del 1959 alla fredda primavera del 2019: gli appassionati del brand del Tridente hanno celebrato i 60 anni di raduni a Forte dei Marmi, ovvero la stessa location che ospitò il primo di sempre con protagoniste le vetture Maserati. All'epoca si trattava del primo raduno di un marchio sportivo emiliano ed uno dei primi in assoluto di questo genere in Italia.

Il raduno del 1959 fu ideato direttamente da Maserati in collaborazione con la sua rete di concessionarie; le protagoniste di allora furono le decine di 3500 GT che sfilarono sulle strade della Versilia, strizzando l'occhio a quei turisti che hanno contribuito, nel tempo, a far si che Forte dei Marmi diventasse sinonimo di esclusività e benessere. Per ricordare e celebrare quell'evento, 38 vetture Maserati di ogni epoca e modello, provenienti da tutta Italia e dalle nazioni confinanti, si sono date appuntamento venerdì pomeriggio a Forte dei Marmi grazie al lavoro del Maserati Club Italia che ha curato l’organizzazione. Tra i modelli presenti, c'erano diversi esemplari della 3500 G.T. sia in versione coupé carrozzata Touring, in versione convertibile, fino alla coupé derivata a passo corto Sebring, entrambe realizzate da Vignale.

E poi via via tutta la produzione Maserati fino ai modelli attuali. Oltre alla celebre località toscana, il trait d'union tra presente e passato lo ha rappresentato Adolfo Orsi, storico dell’automobile e testimone diretto del raduno del 1959, al quale aveva partecipato da bambino a bordo della Maserati di famiglia. Adolfo Orsi è stato infatti protagonista della cerimonia di rievocazione dell’evento, tenutasi a Forte dei Marmi nel celebre locale “La Capannina di Franceschi”, cornice del raduno del 1959. Durante la cena di gala sono intervenuti anche l’ing. Fabio Collina, responsabile di “Maserati Classiche”, reparto heritage di Maserati s.p.a., e i rappresentanti della concessionaria Maserati di zona.

  • shares
  • Mail