Mercedes GLS: ordini aperti per la nuova generazione

Avviata la commercializzazione in Europa e in Italia del grosso SUV Mercedes GLS di terza generazione. Due allestimenti e due motorizzazioni diesel per cominciare, poi arriverà anche un V8 biturbo mild hybrid a benzina

La nuova generazione, la terza, del SUV Mercedes GLS è tra noi. Produzione avviata nella fabbrica americana di Tuscaloosa, in Alabama, sono aperti gli ordini in Europa. Per l'Italia il prezzo di partenza è di 85.923,50 euro. Curiosi i 50 centesimi su un veicolo che costa quanto un appartamento. Sul nostro mercato sono disponibili due allestimenti, il Premium e il Premium Plus con pacchetto AMG Line. In sintesi, Mercedes GLS diventa ancora più grande, il look è più attuale, la versatilità è aumentata, tante attenzioni sono state dedicate nel miglioramento ulteriore del comfort. Nuovi motori, per il momento i sei cilindri diesel e successivamente il V8 a benzina mild hybrid, tanta tecnologia raffinata.

 

Nuova Mercedes GLS, motori e tecnologia



Al lancio europeo sono disponibili due motorizzazioni diesel a sei cilindri in linea 3.0. Si parte dalla GLS 350 d 4Matic da 286 cavalli e 600 Nm, per salire alla GLS 400 d 4Matic da 330 cavalli e 700 Nm. Entrambi i motori, dotati di filtro SCR con additivo AdBlue, rispettano la norma Euro 6d che sarà in vigore dal 1° gennaio 2020 per le nuove omologazioni e dal 2021 per tutti i nuovi veicoli immatricolati in UE. Successivamente arriverà anche in Italia la versione GLS 580 4Matic: essa monta un motore a benzina V8 4.0 biturbo mild hybrid, alimentato da una rete a 48 volt e uno starter-alternatore che alimenta anche il sistema EQ Boost, per fornire ulteriore 22 cavalli di potenza e 250 Nm di coppia. Ad un motore che eroga già 489 cavalli e 700 Nm.

La trasmissione è per tutte le versioni composta dalla trazione integrale 4Matic e il cambio automatico 9G-Tronic. Di serie anche un ripartitore di coppia con frizione a dischi multipli, per spostare elettronicamente la coppia motrice tra gli assi anche al 100%. Optional, per chi va spesso in fuoristrada, un ripartitore specifico e anche un rapporto ridotto.

Per quanto riguarda l'assistenza alla guida, il Distronic adegua la velocità alle condizioni del percorso e può individuare in anticipo code o traffico lento, riducendo automaticamente la velocità in assenza d'intervento del guidatore. Disponibile anche il sistema di assistenza in coda attivo, per mantenere distanza e traiettoria in autostrada, compresi arresto e ripartenza automatici. Si può avere anche un sistema di assistenza alle manovre con rimorchio.

L'assetto prevede di serie le sospensioni pneumatiche Airmatic. Una finezza è la funzione autolavaggio: l'ingresso viene agevolato alzando le sospensioni al livello massimo, il che restringe anche le carreggiate data la geometria degli assi. Optional il sistema E-Active Body Control, dove si può regolare forza di molle e ammortizzatori per ogni singola ruota. Comprende anche alcune funzioni off-road, compresa la modalità per liberare le ruote impantanate (l'assetto viene alzato e abbassato più volte per variare la pressione delle ruote sul terreno e migliorarne la motricità). Infine comprende l'inclinazione dinamica in curva e la ricognizione del manto stradale tramite telecamera, per anticipare la compensazione dell'assetto prima d'incontrare le asperità della strada.

 

Nuova Mercedes GLS, design e interni



E' grande e grosso e non fa nulla per nasconderlo, anzi lo è ancora di più. Il nuovo SUV Mercedes GLS misura 5.207 mm di lunghezza (+77 rispetto alla serie precedente), 1.956 mm di larghezza (+22), passo 3.135 mm (+60). La configurazione dei sedili è di serie a 7 posti; si può anche scegliere la versione a 6 posti con due sedili singoli con braccioli in seconda fila.

Il design esterno mette in evidenza la grande mascherina sul radiatore verticale (ridisegnata in forma ottagonale), oltre alla protezione paracolpi cromata. Il cofano motore ha due rilievi (powerdome) per accentuare la possanza del veicolo. Fari Multibeam di serie da 112 LED per proiettore, la luminosità degli abbaglianti resta al valore massimo di un lux fino a 650 metri. LED anche sui fanali posteriori, sdoppiati e dal raffinato look tridimensionale. Coda altrettanto decisa grazie al paracolpi cromato.

E' importante sottolineare l'importante miglioramento aerodinamico: il Cx è infatti sceso da 0,35 a 0,32, un ottimo valore per un SUV grande. Più che il risparmio di carburante (che c'è ma su un veicolo di questo tipo è relativo), l'obiettivo dei progettisti era la riduzione della rumorosità, in particolare quella proveniente dal sottoscocca.

Gli interni sono quelli che ci si aspetta: lusso sfarzoso, è pur sempre una Classe S dei SUV. L'effetto visivo della plancia è quello di una fluttuazione, grazie al forte contrasto con la consolle centrale rialzata. Tanti gli elementi decorativi; non ci si dimentica della parentela con i fuoristrada, grazie alle due maniglie di sostegno sulla consolle.

Tutti i sedili dispongono di regolazione elettrica, la seconda fila è regolabile anche in altezza. Lo spazio per le gambe è aumentato di 87 mm. Gli schienali del divano sono regolabili e frazionabili. La funzione Easy-Entry agevola l'accesso alla terza fila, ribaltando elettricamente il sedile centrale e spingendolo in posizione avanzata. I sedili della terza fila, singoli, vengono definiti comodi anche per persone fino ad 1,94 metri di statura; sono anche riscaldati. Questa fila è climatizzata in modo indipendente (quando si sceglie il climatizzatore a cinque zone).

Alla pressione di un tasto i sedili delle due file posteriori si abbassano completamente, sia uno alla volta che tutti insieme. In questa configurazione il volume di carico del bagagliaio arriva a 2.400 litri. Premendo un altro tasto, il bordo di carico si abbassa di 50 mm quando si devono caricare bagagli pesanti.

Naturalmente l'interfaccia multimediale è la MBUX, visualizzata su due grandi display da 12,3 pollici. Con il pacchetti opzionale Comfort Plus si può avere anche un tablet da 7 pollici alloggiato in un'apposita docking station sul bracciolo centrale della seconda fila; con esso si possono gestire tutte le funzioni di comunicazione e intrattenimento. Un altro pacchetto offre due schermi touch da 11,6 pollici per i sedili di seconda fila, a riproduzione individuale.

  • shares
  • Mail