Volvo: disponibile in Europa il sistema di rilevamento fondi scivolosi e ostacoli

Volvo ha reso disponibile per i modelli europei i nuovi dispositivi di rilevamento fondi scivolosi e presenza di pericoli lungo il percorso. Una tecnologia di sicurezza connessa che consente a tutte le auto del marchio svedese di comunicare tra di loro attraverso un cloud, permettendo così agli automobilisti di essere avvisati in caso di fondo stradale scivoloso o altri pericoli

Volvo

Volvo, da sempre leader nel mondo dell'automobile quando si parla di sicurezza, é pronta a rendere disponibile sui modelli europei un nuovo dispositivo in grado di segnalare la presenza di fondi scivolosi e la presenza di ostacoli lungo il percorso. Attraverso l'utilizzo di un cloud connesso alla rete, tutte le auto del marchio svedese potranno così comunicare tra di loro, avvisando gli automobilisti di eventuali pericoli o strade poco sicure.

I dispositivi Hazard Light Alert e Slippery Road Alert saranno così inclusi nella dotazione standard di ogni vettura Volvo a partire dal 2020, e potranno inoltre essere installati su alcuni modelli precedenti. "La condivisione in tempo reale dei dati sulla sicurezza fra autovetture può contribuire a evitare gli incidenti,” ha dichiarato Malin Ekholm, responsabile del Centro di Sicurezza di Volvo Cars. "I possessori di una Volvo contribuiscono direttamente a rendere le strade più sicure per gli altri automobilisti che attivano questa funzione, beneficiando al tempo stesso delle segnalazioni della presenza di situazioni potenzialmente pericolose nei tratti successivi del percorso".

Avvisando in anticipo gli automobilisti della presenza di pericoli lungo il loro percorso, sarà possibili prepararli ad affrontare gli ostacoli con un anticipo sufficiente, evitando così di metterne a rischio l'incolumità. "Più sono i veicoli che condividono dati sulla sicurezza in tempo reale, più le nostre strade diventano sicure. Speriamo di avviare un maggior numero di collaborazioni con partner che condividono il nostro impegno verso la sicurezza", ha aggiunto Malin Ekholm.

Il sistema Hazard Light Alert interviene quando le luci di emergenza di una Volvo si accendono: in questo caso, l'auto coinvolta invia un segnale a tutte le altre vetture connesse avvertendo così gli altri conducenti di possibili pericoli in quel tratto di strada. Questa tecnologia risulta particolarmente utile soprattuto in presenza di curve cieche.

Il dispositivo Slippery Road Alert, invece, informa l'automobilista sulle condizioni stradali del percorso sui cui si trova in quel momento e sul tratto successivo che andrà ad affrontare. Volvo manifesta di nuovo la propria volontà di perseguire l'obiettivo di rendere la guida la più sicura possibile, introducendo nuove tecnologie e proponendo soluzioni alternative, come la recente decisione di limitare la velocità massima dei propri veicoli a 180 km/h, sempre a partire dal 2020.

A partire dall'inizio del prossimo decennio, inoltre, la casa svedese installerà sulle proprie vetture una serie di sensori e telecamere in grado di monitorare lo stato del conducente e di intervenire nel caso risulti non idoneo alla guida, qualora si trovasse in stato di ebbrezza ad esempio, prendendo il controllo dei comandi ed evitando così incidenti gravi o addirittura mortali.

  • shares
  • Mail