Ford Kuga 2019: elettrizzante

Ben tre motorizzazioni ibride nella nuova generazione del SUV medio americano. Maggiore spazio, design più dinamico e tanta tecnologia

Si elettrizza e si urbanizza. La nuova Ford Kuga 2019 è stata mostrata ad Amsterdam. Le novità maggiori sono sotto al cofano e nella struttura. Infatti nella gamma dei motori, oltre ai consueti propulsori a benzina e diesel, si affacciano ben tre versioni ibride. Inoltre la provenienza dalla nuova piattaforma globale Ford C2 ha permesso di ridurre il peso di 90 Kg, aumentando nel contempo la rigidità torsionale del 10%, a tutto vantaggio di prestazioni, consumi e sicurezza di guida. Maggiori dimensioni della vettura e interni ancora più curati completano il quadro.

 

Ford Kuga 2019, i motori ibridi


Osserviamo subito la grande novità delle motorizzazioni ibride nella Ford Kuga 2019, modello giunto alla terza generazione. Tre versioni, dicevamo: una mild diesel, un'autoricaricabile e una plug-in. La Kuga Plug-In Hybrid monta un motore a benzina a quattro cilindri 2.5 a ciclo Akinson, un motore elettrico e una batteria da 14,4 kWh. La potenza di sistema è di 225 cavalli, l'autonomia in modalità solo elettrica viene indicata in oltre 50 Km. I consumi medi (dati non ancora ufficiali) sono previsti in 1,2 l/100 Km con emissioni di CO2 di 29 g/Km. Utilizzando una presa a 230 volt, la ricarica completa della batteria avviene in circa 4 ore.

La Ford Kuga EcoBlue Hybrid è del tipo mild hybrid. Motore diesel 2.0 EcoBlue da 150 cavalli associato ad un gruppo starter/generatore azionato a cinglia; il recupero dell'energia nelle decelerazioni permette lo stoccaggio in una batteria a 48 volt che alimenta il sistema. L'energia accumulata nella batteria viene impiegata per assistere il motore termico nelle partenze. Il sistema permette un'estensione nel campo di funzionamento del dispositivo start/stop. Consumi indicativi di 5 l/100 Km ed emissioni di CO2 di 132 g/Km.

Queste due versioni saranno disponibili immediatamente al lancio del modello. Nel 2020 invece arriverà la Kuga Hybrid, di tipo full hybrid, cioè ibrida auto-ricaricabile. Monterà lo stesso motore 2.5 della plug-in, mentre non sono stati comunicati dati sulla potenza. Vengono solo indicati consumi medi di 5,6 l/100 Km ed emissioni di CO2 di 130 g/Km. Disponibile anche con trazione integrale.

 

Motori a benzina e diesel della Ford Kuga 2019


Le motorizzazioni tradizionali della nuova Ford Kuga offrono i collaudati EcoBoost a benzina ed EcoBlue diesel, aggiornati alle ultime normative Euro 6d-Temp. Il diesel EcoBlue 2.0 da 190 cavalli è accreditato di 5,7 l/100 Km e 150 g/Km. Il 1.5 da 120 cavalli consuma 4,8 l/100 Km ed emette 127 g/Km. Su queste motorizzazioni è disponibile anche il cambio automatico ad otto rapporti. Il benzina EcoBoost 1.5 è offerto in potenze di 120 e 150 cavalli; vengono indicate le stesse previsioni di consumi ed emissioni, 6,5 l/100 Km e 149 g/Km. Questo motore dispone della tecnologia di disattivazione di uno dei tre cilindri quando non è richiesta la massima potenza.

 

Ford Kuga 2019: dimensioni, design e interni


La Ford Kuga 2019 è più grande della precedente: +89 mm in lunghezza, +44 mm in larghezza, +20 mm nel passo; l'altezza invece è diminuita di 20 mm. Internamente ci sono 43 mm in più di spazio per le spalle e 57 per le sedute sui sedili anteriori; i passeggeri posteriori hanno 20 mm in più per le spalle e 36 per le sedute. Lo spazio per le gambe è aumentato di 13 mm sui posti anteriori e di 35 su quelli posteriori. I sedili posteriori possono anche essere riscaldati; inoltre sono scorrevoli, ciò consente di ottenere fino a 1.035 mm di spazio per le gambe oppure, spostandoli in avanti, un guadagno di capacità nel bagagliaio di 67 litri. Nella postazione di guida fa il suo esordio il display head-up che proietta sul parabrezza le informazioni principali.

Il design evidenzia un maggiore dinamismo, dato dal passo più lungo e dall'altezza inferiore (il che offre soprattutto vantaggi aerodinamici e nella stabilità); il cofano è più lungo, l'angolo del lunotto è più inclinato, la linea del tetto più bassa. Gli allestimenti Titanium, ST-Line e Vignale sono calibrati per le diverse esigenze.

 

La tecnologia della Ford Kuga 2019


Dal punto di vista della connettività la Ford Kuga 2019 integra per la prima volta il modem integrato FordPass Connect che offre un hotspot wi-fi da 10 dispositivi. L'app FordPass dispone di diverse funzioni utili per gestire il veicolo, come il tracciamento della posizione (per ritrovare l'auto nei grandi parcheggi), le informazioni sui livelli dei liquidi e sull'antifurto, l'apertura e chiusura remota delle portiere, l'accensione remota del motore per le versioni con cambio automatico. Tutto ruota intorno al sistema Ford Sync 3.

Passando all'assistenza alla guida, il sistema di mantenimento della corsia è ora integrato al controllo dell'angolo cieco: se si sta per cambiare corsia e un veicolo è in avvicinamento nell'angolo cieco, il sistema controsterza per avvisare il guidatore e scoraggiare la manovra, evitando una potenziale collisione. La frenata automatica d'emergenza rileva pedoni e ciclisti; si aggiunge la nuova funzionalità Intersection, in cui il veicolo frena automaticamente se il sistema rileva una collisione imminente mentre ci si avvicina ad un incrocio.

Il Cruise Control adattivo adegua automaticamente la distanza di sicurezza ai veicoli che precedono e mantiene il veicolo al centro della corsia; integra la funzione stop&go per arrestare automaticamente il veicolo e farlo ripartire nella marcia in colonna. L'assistente al parcheggio si è evoluto, consentendo manovre completamente automatiche sia in parallelo che in perpendicolare. Lo sa fare in spazi di soli 92 cm più lunghi della vettura e anche su pendenze fino al 12%. L'assistenza funziona anche in uscita.

  • shares
  • Mail