Ford Puma: addio coupé, ecco il nuovo B-Suv mild hybrid

Ford ripropone il nome Puma per uno dei propri modelli ma non lo fa per identificare l'erede della coupé nata nel lontano 1997. Il nuovo veicolo, infatti, sarà un crossover dalle linee dinamiche e sportive che sfrutterà la tecnologia mild hybrid grazie a batterie agli ioni di litio con impianto da 48 Volt. L'arrivo sul mercato é previsto entro la fine del 2019

Ford Puma

Ford ha deciso di riproporre il nome Puma per uno dei propri modelli. Questa volta, però, l'auto identificata non sarà più una coupé come l'omonima nata nell'ormai lontano 1997, bensì un B-Suv con tecnologia mild hybrid. L'annuncio é arrivato nel corso dell'evento Go Further, dove il marchio americano ha svelato la propria strategia di elettrificazione presentando, tra le altre cose, anche la terza generazione di Kuga.

La nuova Ford Puma sarà prevalentemente pensata per il mercato europeo: grazie alle sue linee grintose e sportive ma compatte saprà offrire buoni contenuti stilistici e praticità, qualità sempre più apprezzate dagli automobilisti del vecchio continente. L'inedito crossover andrà così ad aggiungersi all'offerta di SUV dell'ovale blu senza tuttavia sostituire la Ecosport, ma affiacandola come ulteriore proposta.

Dal punto di vista tecnico, la Puma potrà contare su di una versione mild hybrid, che sfrutterà un motore 1.0 litri Ecoboost da 155 CV di potenza, affiancato da un piccolo impianto a 48 Volt alimentato da batterie agli ioni di litio. Questa soluzione permette al veicolo di avere una maggiore spinta nelle fasi di accelerazione e di recuperare energia durante le fasi di frenata. Al momento, tuttavia, non sono ancora stati resi disponibili i dati relativi ai consumi e alle prestazioni.

  • shares
  • Mail