Lamborghini Aventador senza benzina viene spinta a Londra [Video]

Rimanere per strada, senza una goccia di benzina, può succedere, ma quando la cosa capita al proprietario di una Lamborghini Aventador il fatto assume una portata mediatica.


 











Visualizza questo post su Instagram























 

Un post condiviso da Supercar Fails (@supercar.fails) in data:


La Lamborghini Aventador è un privilegio per pochi eletti, dalle possibilità economiche molto alte, ma anche ai ricchi può succedere di rimanere per strada, a secco di benzina. La mancanza di carburante, almeno, sembra la causa della scena offerta dal video odierno, girato a Londra.

Forse il proprietario della supercar del "toro" aveva parcheggiato l'auto al box con il serbatoio quasi vuoto, pensando di riuscire a raggiungere la prima stazione di servizio all'uscita successiva. Quale che sia la ragione, la sostanza non cambia, perché una disattenzione di pochi euro ha bloccato il costosissimo gioiello, costringendolo all'umiliazione della spinta...a cura di alcuni volontari.

La Lamborghini Aventador si propone con linee aggressive e taglienti. Alla spinta provvede un 12 cilindri da 6.5 litri, con 700 cavalli all'attivo. Questa scuderia conferisce una grande forza dinamica all'auto, il cui peso a secco è di 1.575 chilogrammi, un valore molto basso per una proposta di tale categoria.

La supercar del "toro" ha tutti gli ingredienti per coinvolgere emotivamente. Se le linee attraggono, il rombo non è da meno. Le soluzioni tecnologiche dell'Aventador prevedono un'innovativa monoscocca in fibra di carbonio, che si erge a nucleo di un corpo dove si registra un esteso impiego di materiali compositi. La presenza del cambio robotizzato ISR garantisce cambiate velocissime.

Il sistema di trazione integrale permette la giusta motricità nei diversi ambiti operativi. La distribuzione della coppia tra le ruote anteriori e posteriori avviene tramite un ripartitore Haldex gestito elettronicamente, che nell'arco di pochi millisecondi è capace di adeguare la ripartizione alle condizioni dinamiche della vettura, ma qui non ci interessano i dettagli tecnici: lo spazio è tutto per la curiosa scena offerta dal video.

  • shares
  • Mail